in

Milan, tocca a Mandžukić: Stella Rossa nel mirino del croato

Mario Mandzukic, attaccante del Milan
Mario Mandzukic, attaccante del Milan

I rossoneri sono usciti malconci dalla trasferta in Liguria, ma non è tempo di leccarsi le ferite: in palio ci sono gli ottavi di Europa League, e Pioli pensa a cambi in attacco

Milan, Pioli vara il turnover: dentro Mandžukić

Il Milan si avvicina alla sfida di Europa League contro Dejan Stanković con meno certezze del previsto. Il primo posto è stato soffiato dall’Inter, capace di interrompere la serie positiva messa a segno da Inzaghi, e la squadra, nella trasferta a La Spezia, è apparsa decisamente sotto tono. Per l’occasione, Pioli ha schierato i soliti uomini a sua disposizione, titolari di quella che, sino ad oggi, è parsa tra le corazzate più in forma dell’intero campionato.

Esatto, sino ad oggi. Perché i problemi mostrati nella sfida di sabato sera non emergono nella débâcle spezzina, ma vengono portati dietro da almeno inizio anno, quando la squadra, al rientro dalla pausa natalizia, ha evidenziato primi segnali di fatica dopo una rincorsa – eccezionale – perdurata in tutto il 2020. Pioli ha esigenze di turnover, il che è lampante, e un primo aiuto fondamentale potrà arrivare da quel Mandžukić acquistato a metà gennaio.

Stefano Pioli (Milan) @Image Sport
Stefano Pioli (Milan) @Image Sport

Milan, Mandžukić e i palcoscenici di prestigio

Mario scalda i motori già da un paio di settimane. Col Milan, sino ad ora, sono arrivate 4 presenze in campionato, tenendo conto di un piccolo infortunio alla caviglia riscontrato nella sfida contro l’Atalanta. Da lì, il croato ha recuperato bene e in tempo, divenendo nuovamente disponibile per Pioli. E mai come oggi i Diavoli necessitano di un attaccante di esperienza come lui, abituato a calcare palcoscenici importanti.

La sfida di Belgrado rientra tra le sfide di alto livello in cui Mandžukić è abituato ad esaltarsi. Della sua avventura in bianconero si ricordano reti pesanti e l’atteggiamento da guerriero, vera e propria costante degli anni alla Juventus. Oggi, il Milan di Pioli ha bisogno più che mai di un giocatore della sua caratura, andando ad affiancare – o a sostituire – un Ibrahimović meno brillante del solito. I due possono certamente fare coppia, ma è assai probabile che il tecnico possa scegliere di far riposare lo svedese in vista del derby di domenica. In ogni caso, Mandžukić sarà della partita. Con o senza Ibra. E da lui ci si aspetta quella stessa carica vista con la maglia della Vecchia Signora.

Federico Chiesa, attaccante della Juventus @Image Sport

Champions League, Porto-Juventus: Chiesa suona la carica

Serie A, stop definitivo al campionato? Nuova idea della FIGC

Serie A, Gravina: “Serve più qualità. No alla Superlega”