in

Miranchuk salva l’Atalanta: Conte ritrova Lautaro, ma all’Inter manca l’istinto killer

Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency
Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency

Un tiro dal limite dell’area dell’ex Lokomotiv Mosca Aleksej Miranchuk salva l’Atalanta di Gasperini dalla seconda sconfitta consecutiva nel giro di pochi giorni. La Dea disputa una gara difensiva, soffre parecchio il pressing dell’Inter di Antonio Conte, che sblocca il match grazie ad un colpo di testa di un ritrovato Lautaro Martinez, ma non crea grossi pericoli alla retroguardia nerazzurra. Come però dimostrato ampiamente negli ultimi anni il merito dei bergamaschi è quello di restare in partita fino al 79′, minuto del gol del centrocampista russo, mentre l’unico rammarico per la Beneamata è di non aver chiuso la gara quando avrebbe potuto.

Lo sa bene il tecnico dell’Inter Antonio Conte che ai microfoni di SkySport non le ha di certo mandate a dire a chi sostiene che la squadra nerazzurra non abbia la stessa fame di vittorie dello scorso anno: “Chi sostiene una roba del genere dovrebbe togliere il vino da tavola. A Madrid siamo mancati solo nel risultato, per l’Atalanta non è stato facile giocare contro di noi. Peccato che anche oggi siamo mancati nell’ultimo passaggio, dobbiamo migliorare nell’istinto killer”.

Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter @imagephotoagency
Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter @imagephotoagency

Delusione per l’Inter che non approfitta del passo falso della Juventus e resta dietro ai bianconeri. Delude però anche la prestazione dell’Atalanta, gli orobici nelle ultime uscite stagionali, oltre ad aver subito i reparti offensivi avversari, sono mancati di brillantezza, grinta e determinazione, tutte caratteristiche che l’hanno resa grande in Italia e in Europa. Gasperini, però, non ci sta e si tira fuori nuovamente dal discorso scudetto: “Difficoltà? Mai avute, la squadra dimostra personalità e identità. Troppe pressioni intorno a noi, come se dovessimo vincere lo scudetto”.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

599 points
Upvote Downvote
Robert Lewandowski, attaccante del Bayern Monaco

Bundesliga, 7° giornata: vola il Bayern Monaco: Lipsia e Leverkusen tengono il passo

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan @Image Sport

Hellas Verona-Milan, Ibrahimovic croce e delizia dei rossoneri: a San Siro finisce 2-2