Monaco, Camara copre il logo contro l’omofobia: arriva la stangata

Mohamed Camara, centrocampista del Monaco, ha ricevuto una lunga squalifica per aver coperto il logo della lotta contro l'omofobia in occasione dell'ultima partita di campionato

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano

Arriva la stangata per Mohamed Camara del Monaco. In occasione dell’ultima gara di campionato contro il Nantes, il centrocampista maliano ha prima preferito effettuare stretching a bordocampo per non essere immortalato accanto ai cartelloni sulla lotta all’omofobia e poi ha coperto sia il logo presente al centro del petto, sia quello della Ligue 1 (che riportava i colori arcobaleno) sulla manica con il nastro adesivo.

A seguito della riunione della commissione disciplinare della LFP (Federcalcio francese), il calciatore ha ricevuto una squalifica di quattro giornate. La Lega francese indica che il centrocampista si è rifiutato di realizzare “una o più azioni di sensibilizzazione nella lotta contro l’omofobia”, spiegando della mano pesante sulla sanzione.