in

Napoli, Gattuso: “Gare facili? In questo periodo non esistono…”

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @imagephotoagency
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @imagephotoagency

Questa sera dalle 18.55 il Napoli di Rino Gattuso affronterà il Rijeka nella terza giornata del girone F della Uefa Europa League. Non sono state delle ore facili per Gattuso a seguito della sconfitta casalinga subita contro il Sassuolo di De Zerbi. Proprio per lasciare alle spalle questo risultato negativo, c’è subito bisogno di riscattarsi. Proprio l’allenatore degli azzurri ha presentato quest’oggi in conferenza stampa il match contro la squadra di Fiume.

Prima il pensiero su Diego Armando Maradona: “Lo aspettiamo presto a Castelvolturno per abbracciarlo e chiacchierare con lui. E’ forte, ne ha passate tante e supererà anche questa battaglia. Lo aspettiamo a Napoli nel posto dove ha scritto la storia del calcio”.

Poi, il commento gli avversari del Rijeka: “Ho affrontato questa squadra ai tempi del Milan. Ricordo una grande atmosfera in questo stadio. Le partite facili non esistono, specialmente in questo periodo. Avremo pochissimi spazi, sappiamo che partita ci aspetta, serva una prova di carattere per ottenere i tre punti”.

Gennaro Gattuso ha deciso di effettuare, un po’ a sorpresa, la rifinitura a Napoli ed ha spiegato il motivo: “Mi piace fare cosi, lo feci anche con il Milan. Mi piace preparare le gare nel nostro campo di allenamento, in tutte le gare europee che ho affrontato, non ho mai fatto la rifinitura nello stadio degli avversari”.

L’ex allenatore del Palermo ha inoltre parlato dei risultati altalenanti delle ultime partite: “Penso che con l’Az abbiamo perso immeritatamente, con il Sassuolo abbiamo costruito sette occasioni da gol e concesso poco ai neroverdi. Penso che siamo sulla strada giusta e non dobbiamo dimostrare niente”.

In conclusione ha dato qualche indicazione sulla formazione che scenderà in campo: “Insigne ha avuto un problema, valuteremo domani mattina se scenderà in campo da titolare. Tutti i giocatori sono pronti. Solo Osimhen è indisponibile essendo stato espulso nell’ultimo turno”. Gli azzurri cercano la seconda vittoria europea in trasferta dopo quella prestigiosa ottenuta sul campo della Real Sociedad per mettere un tassello importante sul discorso qualificazione.

Vota Articolo

734 points
Upvote Downvote
Fabio Paratici dirigente della Juventus

Calciomercato Juventus, Paratici cala il tris di parametri zero

Lautaro Martinez (Inter)

Inter e Lautaro Martinez: ormai un “Clasico” del mercato