Home NAPOLI: HAMSIK PUNTA A NUOVI RECORD

NAPOLI: HAMSIK PUNTA A NUOVI RECORD

Hamsik: un nuovo ruolo per il capitano

Archiviata non senza alcune difficoltà l’ultima stagione, Marek Hamsik si è buttato a capofitto nella nuova, smanioso di ricominciare per dare il proprio contributo alla causa partenopea. Per il giocatore ceco, arrivato alla dodicesima stagione consecutiva sotto al Vesuvio, gli stimoli sono veramente tanti, partendo dall’arrivo del nuovo mister Carlo Ancelotti. Proprio il tecnico reggiano ha cambiato ruolo al capitano, spostandolo in mezzo al campo come regista e dandogli ancora più responsabilità. Per Hamsik non ci sono stati problemi, nonostante l’ultima amichevole abbia visto il Napoli perdere nettamente contro il Liverpool, dando sempre ogni goccia di energia alla causa e mostrandosi il buon esempio per i nuovi arrivati in quest’ultimo calciomercato. Il suo agente, avvicinato dai microfoni di Radio Kiss Kiss ha spiegato che “… adesso si trova bene nel ruolo di regista e cerca di imparare i movimenti giusti per crescere ancora. Certo, a Hamsik e a nessuno piace perdere, meno che mai in certi modi, però si sa che il lavoro alla lunga paga, regalando soddisfazioni personali e di gruppo sempre importanti“. A Castel Volturno si respira aria nuova dopo la fine dell’era Sarri, Hamsik è di nuovo il trascinatore che tutti hanno conosciuto finora, facendo tutto per essere pronto in ogni minuto di ogni partita giocata perché “… la serenità è un fattore importante e un giocatore sereno rende sempre molto di più. Marek non era felice nell’ultimo mese dello scorso torneo, rimanendo in panchina per motivi ancora da chiarire. Ma questo è il passato e non interessa a nessuno. Il presente e il futuro sono il Napoli e la formazione di un gruppo in cui lui è indubbiamente uno dei leader indiscussi“.

HAMSIK: DAL BRATISLAVA A NAPOLI, VIA BRESCIA

Marek Hamsik, per tutti i napoletani Marekiaro (via di mezzo tra il suo nome di battesimo e la famosa zona di Posillipo, n.d.r.) inizia la propria carriera nel Jupie Podlavice, trasferendosi appena quindicenne alla più famosa squadra slovacca, lo Slovan Bratislava. Da sempre bravissimo a finalizzare il gioco e a tirare i calci di rigore, il centrocampista slovacco è un talento precocissimo: debutta con la prima squadra dello Slovan Bratislava a poco meno di diciassette anni, realizzando il suo primo gol ufficiale dopo appena quattro partite. Le qualità tecniche sopra la media non passano inosservate e anche all’estero gli estimatori aumentano in misura esponenziale: tuttavia il primo ad acquistare il cartellino del giocatore è il Brescia, aggregandolo subito alla propria formazione Primavera nel 2004. Di lì alla prima squadra il passo è brevissimo, debuttando in Serie A a Verona contro il Chievo nel marzo 2005 e l’anno dopo diventando una colonna del centrocampo delle “rondinelle” bresciane nel torneo di Serie B. Durante il calciomercato estivo del 2007 Hamsik viene acquistato dal Napoli a titolo definitivo. L’arrivo nel capoluogo campano non è dei più semplici, essendo contestato dai tifosi perché non ritenuto adeguato al progetto tecnico-tattico di rilancio della società. Il ragazzo, appena ventenne, si dimostra un serio professionista, mettendo a segno un buon bottino di reti e mostrando una cifra tecnica invidiabile. La crescita umana, tecnica e professionale di Hamsik va di pari passo con la crescita del Napoli, non solo in campionato o nelle competizioni europee, ma anche come gruppo e come società. Arrivano anche le convocazioni nella nazionale slovacca, diventandone non solo il leader indiscusso, ma anche il capitano. Allo stesso modo, a Napoli riceve la fascia di capitano a febbraio 2014, rimanendolo fino ad ora. Fino ad oggi, ha disputato 395 partite in Serie A con la maglia azzurra (incluse le coppe il numero sale a 501, n.d.r.), risultando terzo in graduatoria per numero di presenze, e messo a segno 120 reti complessive in tutte le competizioni giocate.

NOTIZIE PER TE

Napoli, Insigne rientra per l’Europa: Gattuso può sorridere

Sono passate tre settimane dall'infortunio arrivato al 21' della maledetta sfida contro il Genoa, quando Lorenzo Insigne era stato costretto a fermarsi per una lesione di primo grado al...

Napoli, Presidente Pachuca su Lozano: “E’ un colpo da Scudetto”

Hirving Lozano, attaccante messicano del Napoli, dopo un deludente primo anno in Italia, ha iniziato la nuova stagione a suon di gol. Anche ieri, nella sfida casalinga vinta dagli...

SOCIAL NEWS