in

Napoli, la crescita di Insigne non si ferma mai

Calciomercato Napoli, anche l'Atletico Madrid su Insigne
Calciomercato Napoli, fissato il prezzo di Insigne / @Inter-News

Il capitano del Napoli continua a crescere e a migliorare anno dopo anno, con l’unico e solo obiettivo di dare il meglio di sé per il bene della squadra del cuore: il rapporto con la società e la tifoseria non è stato sempre facile, ma il suo sentimento di amore per la maglia è sempre stato puro e lo sta dimostrando coi fatti

Lorenzo Insigne cuore partenopeo. Il fantasista azzurro scrive ogni giorno una nuova pagina di storia del Napoli, dimostrando attaccamento alla maglia come una vera bandiera. Contro la Juventus, Insigne ha toccato la prestigiosa quota 100 gol con la maglia del Napoli siglando il decisivo calcio di rigore per la sua squadra. Il suo ruolo in campo però è cambiato negli anni, a seconda del contesto di squadra e delle varie situazioni. Dopo aver cominciato la carriera come esterno con spiccate doti offensive, Insigne ha sempre preferito giocare vicino l’area di rigore avversaria, ma negli ultimi anni si è adattato sempre di più a ricoprire un ruolo sempre più di sacrificio e di copertura. Non è un caso che si riesce a vedere spesso nell’arco della stessa partita un recupero di palla proprio di Insigne in fase difensiva, spesso offrendo un prezioso raddoppio di marcatura ai suoi difensori. Ed ecco, che oltre al lavoro in fase di copertura, Insigne nell’ultimo periodo ha cominciato ad agire anche come trequartista.

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli @Image Sport
Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli @Image Sport

Napoli, nuova vita da trequartista per Insigne

Il progetto di rendere Insigne un trequartista, o quantomeno di provare a farlo giocare più centrale, era stato già avviato dal tecnico Carlo Ancelotti. Ora, dopo un po’ di tempo, ci sta riprovando Gennaro Gattuso: probabilmente può essere una scelta dettata dall’emergenza infortuni che verrà messa da parte quando Mertens tornerà a disposizione, ma sta di fatto che Insigne in questo inedito ruolo ha dimostrato di essere un giocatore completamente diverso, ma altrettanto valido. Proprio nell’ultima gara contro la Juventus, Insigne è stato il quarto miglior calciatore per chilometri percorsi in tutta la gara. Il fantasista napoletano è stato anche colui che ha giocato la maggior parte di palloni insieme a Mario Rui. La zona in cui Insigne ha agito è stata molto vasta, soprattutto perché si è comportato da regista alto, andando a cercare spesso la palla in più zone del campo. Siamo di fronte a un calciatore che per il suo Napoli continua ad adattarsi e a migliorarsi sempre di più.

Barcellona, torna Neymar! E Juventus e Inter fiutano l'affare

Ligue 1: Lille, Psg e Lione, che bagarre per il 1° posto!

Fabio Paratici (Juventus)

Napoli-Juventus, nessuna sanzione per Nedved e Paratici