Menu

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli

Napoli-Milan, sfida con vista sullo scudetto

Se mi dicono che il Napoli è da Scudetto li mando a quel paese”. Naturalmente tutti sappiamo che il paese ha delle coordinate geografiche ben precise e a quale provincia faccia capo, ma Gattuso è così e non le manda a dire a nessuno. Lo Scudetto è un obiettivo lontano, lontanissimo, quasi impossibile da prevedere, ma Napoli-Milan non può che essere una partita speciale e da gustarsi davanti alla televisione.

Le difficoltà saranno tante per entrambe le squadre ma la vittoria e i tre punti non sono un’opzione, bensì una necessità. Il Milan, capolista, deve vincere se vuole tenere a distanza la Juventus, che ieri sera ha battuto il Cagliari; il Napoli, per inseguire quel sogno di cui Gattuso non vuole sentire nemmeno i sinonimi, deve vincere. Napoli-Milan vuole dire tanto anche se, negli ultimi anni, c’è sempre stata poca storia.

Il San Paolo per i rossoneri è diventato un tabù vero e proprio e le difficoltà di formazione di oggi non possono che essere un ostacolo. Il Milan dovrà fare a meno del tecnico Stefano Pioli, del vice-allenatore Giacomo Murelli, entrambi fermati dal Covid-19, e di Leao, ai box a causa di un infortunio rimediato in Nazionale. Il Diavolo, come spesso è accaduto in queste ultime giornate, si affiderà al suo gigante che vuole ancora dimostrare di essere determinante: Ibrahimovic ci sarà e vorrà rendere la vita difficile al Napoli di uno dei suoi migliori amici.

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan @Image Sport
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan @Image Sport

Gattuso questa notte, probabilmente, non avrà chiuso occhio, il Milan per Ringhio è una questione di cuore, ma questa volta, però, sarà dall’altra parte e dovrà difendere i colori azzurri e battere i rossoneri. Il calcio è strano, si diverte a giocare con i destini e con le vite dei protagonisti in campo. Vedere Gattuso come avversario del Milan farà un certo effetto ma poi il rettangolo verde oscura il passato e accende i riflettori sul presente. Ecco perchè, dal tabù milanista allo Scudetto perso dal Napoli, il passato oggi non conta. Conta solo il presente e, nonostante quello che dicono i diretti interessati, questa sfida sarà un vero e proprio scontro diretto, con vista sullo Scudetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.