in

Napoli, problema in attacco: chi segna?

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli

Le caratteristiche tecniche e fisiche degli attaccanti del Napoli fanno si che certe partite siano molto facili da sbloccare, mentre altre siano praticamente impossibili per mancanza di soluzioni adeguate

Napoli, molto fraseggio e poco cinismo

Oltre al 6-0 rifilato alla Fiorentina, il Napoli sta mostrando una certa difficoltà offensiva in questa stagione. Il problema non riguarda la quantità di occasioni create o i gol complessivi effettivamente segnati, ma riguarda più che altro il modo in cui è assortito l’intero reparto, che per caratteristiche tecniche e fisiche si trova a proprio agio contro certe squadre ma fa tanta fatica contro altre.

LEGGI ANCHE Calciomercato Napoli, la difesa parla croato: contatti con l’Hajduk Spalato

Anche contro la Juventus gli azzurri non sono riusciti ad andare in gol, un po’ per sfortuna considerando l’errore di Insigne dal dischetto, un po’ per i soliti noti problemi tecnici e fisici. Il Napoli ha a disposizione dei giocatori offensivi molto simili tra loro per i compiti che interpretano in campo, cercando sempre l’assist e il gioco corale a discapito spesso della finalizzazione.

LEGGI ANCHE Napoli, l’arma in più è Bakayoko

Mertens
Mertens, attaccante del Napoli

Napoli, manca una prima punta vera

Contro la Juventus hanno giocato tutte le punte azzurre disponibili, ovvero Petagna, Mertens e Llorente, a cui si sono aggiunti gli esterni offensivi Lozano, Insigne e Politano. Nessuno dei tre giocatori incaricati di recitare il ruolo di prima punta è riuscito a tirare in porta. Petagna è riuscito a dialogare coi compagni senza mai affondare il colpo per davvero: la sua prestazione ha ricordato un po’ il suo periodo all’Atalanta, quando disputò una stagione con più assist che gol realizzati.

LEGGI ANCHE Calciomercato Napoli, Milik e quella clausola anti-Italia

Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli
Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli (foto by @imagephotoagency)

Llorente è subentrato in campo, ma con la testa e con le gambe è già lontano dal Napoli e la sua esperienza può definirsi praticamente conclusa anche a causa dell’età che avanza. Mertens è entrato in campo e ha giocato nonostante un problema alla caviglia, ma è stato comunque capace di incidere in positivo guadagnandosi un calcio di rigore. In ogni caso, magari a questo punto della stagione avrebbe fatto comodo un centravanti con le caratteristiche di Milik, che però da fuori rosa si trasferirà presto al Marsiglia.

Kun Aguero, attaccante del Manchester City @imagephotoagency

Manchester City, Aguero positivo al Covid-19

Simone Zaza, attaccante del Torino

Calciomercato Torino, l’alternativa a Zaza: Pavoletti o Sanabria?