Napoli-Verona 1-0, fine primo tempo: Milik spietato, Meret miracoloso

Il Napoli chiude la prima frazione in vantaggio al San Paolo. Un primo tempo brutto della squadra di Ancelotti che sfrutta il cinismo di Milik bravo a infilare d'istinto Silvestri su cross dalla sinistra di Ruiz

Napoli-Verona cronaca del primo tempo

NapoliVerona , si conclude con il punteggio di 1-0 il primo tempo del San Paolo. Il Verona parte in modo subito intraprendente e si spinge in avanti, guadagnandosi il primo corner della gara. Si capisce subito che Juric cerca di non lasciare spazi ai partenopei creando dei “triangoli” in pressione sui portatori di palla. Il Napoli sfrutta soprattutto la fascia destra, con un paio di buone iniziative di Malcuit e un rasoterra di Allan (primo tiro in porta della gara), che impegna Silvestri in respinta bassa. Dagli sviluppi di un corner, Di Lorenzo impegna di testa il portiere degli scaligere, bravo a salvarsi in tuffo. Sin dalle prime battute si ha la sensazione che il Napoli abbia qualcosa in più, ma è Meret a salvare gli azzurri con un triplo miracolo: prima su Lazovic, bravo a distendersi sulla destra, poi su Pessina a botta sicura di testa, poi su Stepinski che scarica un gran destro da fuori. Da questo momento in poi il Napoli va in apnea e Meret è costretto a un nuovo intervento prodigioso su Zaccagni, che si inserisce da dietro superando Allan.

Il Verona mette in mostra un Lazovic in grande spolvero: sono suoi gli spunti principali grazie ai quali gli scaligeri riescono a penetrare sulla corsia sinistra. Il Verona si contrae nella sua trequarti e il Napoli può provarci due volte prima con Callejòn che colpisce alto da posizione defilata, poi con Di Lorenzo con un destro fuori misura dal limite. Il Napoli comincia a sbagliare tecnicamente, la scelta di Younes (molto largo a sinistra per dare una mano in fase di spinta a Di Lorenzo) non paga: il libanese non riesce ad incidere come dovrebbe. Nonostante ciò, gli azzurri vanno in vantaggio con il gol di Milik al 36′: azione bellissima del Napoli condotta sull’asse Callejòn-Fabian Ruiz, lo spagnolo gira in area veloce per un rapace Milik che anticipa tutti i difensori e porta in vantaggio i suoi. Il Verona sembra subito voler reagire, ma è il Napoli a chiudere in avanti con un esterno delizioso da parte di Insigne che invita a nozze Younes, ma quest’ultimo si fa anticipare da Kumbulla. E’ l’ultima emozione della prima frazione che si conclude 1-0 per il Napoli. Vantaggio che gli azzurri hanno conquistato grazie al loro cinismo, ma che il Verona avrebbe meritato di portare sul pareggio all’intervallo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Roma, Fonseca fa un passo indietro: Borja Mayoral non incide

Una Roma bruttina pareggia in casa contro il CSKA Sofia, nella seconda giornata di Europa League, e fallisce una ghiotta opportunità di allungare in classifica su Cluj e Young...