in

Nations League, la Spagna ne fa 6 alla Germania: Portogallo vittorioso in rimonta

Alvaro Morata, attaccante della Spagna
Alvaro Morata, attaccante della Spagna

Nel corso del sesto turno della UEFA Nations League il gruppo 4 della League A ha visto la Spagna di Luis Enrique non andare sul velluto e rifilare ben 6 reti alla Germania. Un big-match che alla vigilia non sembrava potesse terminare con un risultato simile, sbloccato al minuto 17’ dallo juventino Morata.

Ma, l’assoluto protagonista del match è Ferran Torres: esterno classe 2000 alla settima gara con in dosso la casacca della nazionale spagnola sigla una tripletta mettendo al tappeto gli avversari. I gol restanti hanno visto la firma di Rodri e Oyarzabal. Ma anche l’”italiano” Fabian Ruiz non si è espresso male, sfornando due assist per Torres. Grazie a questo successo la Spagna bissa il primo posto con 11 punti, mentre la Germania rimane dietro di essi al netto dei 9 punti raccolti in sei gare. Ricordiamo che nello stesso raggruppamento il match tra Ucraina e Svizzera non si è disputato causa un focolaio creatosi all’interno dell’organico guidato da Shevcenko.

Nel gruppo 4 invece si sono fronteggiate Croazia e Portogallo, le quali hanno dato vita a un pirotecnico 2-3. A rubarsi la scena è il centrocampista ex Inter Kovacic che prima apre il match alla mezz’ora, per poi pareggiare i conti al minuto 65’ dopo una momentanea rimonta dei portoghesi dettata dai gol di Dias prima e Felix poi. Ma, la Croazia che negli ultimi 30’ di gara aveva giocato in 10 causa l’espulsione di Rog (centrocampista del Cagliari) si fa sfuggire di mano l’ottimo punto ottenuto, subendo il secondo gol di Dias nei minuti di extra time.

Olivier Giroud, attaccante del Chelsea e della Nazionale francese @imagephotoagency
Olivier Giroud, attaccante del Chelsea e della Nazionale francese @imagephotoagency

Nello stesso raggruppamento la Francia di Deschamps suda freddo nelle battute iniziali contro la Svezia, andando in svantaggio dopo solo quattro giri di lancetta. Per gli scandinavi il gol del momentaneo vantaggio è di Claesson. Ma, tra primo e secondo tempo ci pensano Giroud con una doppietta e il terzino Pavard a capovolgere il destino del match portandolo sul 3-1 prima che la Svezia al minuto 88’ riaprisse i conti con la rete dell’ex Palermo Quaison. Dunque Francia prima con 16 punti, seguita da Portogallo a 13 ed infine Croazia e Svezia a tre punti.

LEAGUE C

Nel gruppo 1 il Lussemburgo e l’Azerbaigian decidono di non farsi male portandosi a casa un pareggio a reti bianche. Al contrario il Montenegro non lascia scampo al modesto Cipro, vincendo per 4-0. Il gol dell’1-0 è firmato dall’ex Fiorentina e Inter Stavn Jovetic, il quale ha anche confezionato l’assist per il terzo gol. Dunque il Montenegro viene promosso in League C grazie al primo posto con 13 punti, seguito da Lussemburgo a 10, Azerbaigian a 6 e Cipro (retrocesso) con 4 punti.

LEAGUE D

Nel primo raggruppamento la Lettonia ne rifila 5 all’Andorra salvandosi all’ultima giornata dall’ultimo posto. Malta e Isole Faroe invece pareggiano per 1-1 mantenendo le rispettive posizioni, con gli ospiti che salgono di girone.

Nel gruppo due invece la Gibilterra ottiene la promozione all’ultima giornata grazie al pareggio contro il Lichtenstein, con 8 punti. Chiude in ultima posizione il San Marino a quota 2.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

442 points
Upvote Downvote
Brahim Diaz (Milan)

Calciomercato Milan, dopo Brahim Diaz nuovo affare con il Real

Alvaro Morata, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola

Spagna-Germania: 6-0: sono tornate le Furie Rosse