in

NBA, Antetokounmpo e le sorprese della notte: Declino Warriors e Nets

NBA night regala emozioni, Antetokounmpo storico, figuraccia per Warriors e Nets

Giannīs Antetokounmpo
Giannīs Antetokounmpo

Nella notte la NBA ha reso protagoniste due partite davvero interessanti. La prima ha visto i Milwaukee Bucks ospitare i Golden State Warriors, la partita finisce con un clamoroso 118-99 e come se non bastasse ha visto i due principali interpreti della squadra ospite perdere la partita per due pessime prestazioni al tiro di Curry e Thompson. Gli splash brothers difatti con 11 tiri tentati ciascuno hanno rispettivamente messo a segno soltanto 4 e 3 tiri con soli 2 riusciti dalla lunga distanza su 6 e 7 tentativi. Per la squadra californiana è stata la seconda sconfitta consecutiva nelle due ultime partite che li hanno difatti scalare al secondo posto ad ovest. Cambiando sponda, è stata palese davanti gli occhi di tutti la prestazione di Antetokounmpo il quale ha messo a referto 30 punti 11 assist 12 rimbalzi in 29 minuti e 58 secondi, è il primo giocatore a siglare una tripla-doppia da 30 punti in 30 o meno minuti giocati.

Seconda partita importante della notte quella tra Brooklyn Nets e Oklahoma City Thunder. I padroni di casa non hanno avuto a disposizione Durant e Irving, pesanti assenze che sono valse una sconfitta che ha dell’incredibile. Il risultato recita 109-130, una sconfitta pesantissima alla quale il povero James Harden ha dovuto far fronte da solo mettendo a referto un ottimo 26 punti 9 assist 7 rimbalzi. Sale in auge invece Shai Gilgeous-Alexander con addirittura 33 punti 9 assist e 10 rimbalzi, sfiorata la tripla-doppia per lui.