NBA, i Sacramento Kings affrontano i Detroit Pistons: gli uomini di Mike Brown in forma

I Sacramento Kings di Mike Brown vogliono continuare a stupire la NBA, dovranno vedersela contro i Detroit Pistons in crisi

Samuele Fortino
4 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

La regular season NBA entra nel vivo e a partire dalle 0:00 ora italiana di lunedì 21 novembre andrà in scena la partita tra i lanciatissimi Sacramento Kings e i Detroit Pistons, fanalini di coda della Eastern Conference. La formazione del Michigan, guidata da Dwayne Casey, ha tanti giovani in rosa, ma finora non è ancora riuscita a esaltare a pieno le loro potenzialità. Per contro Sacramento, dopo un avvio di stagione con più ombre che luci, ha inanellato una serie importante di cinque vittorie di fila. Attualmente il record dei californiani dice 8-6 e la franchigia con Mike Brown in panchina vuole tornare ai playoffs, che mancano ormai da ben 16 anni: record negativo di tutta la NBA. I Detroit Pistons hanno un record disastroso di 3-14. Sarà interessante la sfida tra Keegan Murray, rookie dei Kings e Jaden Ivey, matricola dei Pistons. La sfida del Golden 1 Center preannuncia spettacolo

Sacramento Kings
Sacramento Kings

Sacramento Kings-Detroit Pistons, californiani sulle ali di Fox e Sabonis

L’avvio di stagione dei Sacramento Kings è stato di gran lunga il più convincente delle ultime stagioni. Coach Mike Brown, dall’alto della sua grande esperienza, è stato in grado di dare alla squadra una solidità strutturale e mentale che nella capitale della California non si vedeva da tempo immemore. Il duo De’Aaron Fox-Domantas Sabonis costituisce la spina dorsale della squadra e sta regalando gioie ai Kings. Fox viaggia a una media di poco inferiore ai 25 punti a partita e sembra sempre più il leader emotivo di questa franchigia: la personalità non gli manca. Il centro lituano è invece costantemente in doppia doppia con quasi 18 punti di media e circa 11 rimbalzi a partita. L’intesa tra i due sembra magistrale e Sacramento vola sulle ali di un’asse che promette molto bene.

Leggi anche: NBA, rinforzo Sacramento Kings: Dj Steward al training camp

Anche il resto della squadra non è da sottovalutare. Negli ultimi anni i Sacramento Kings hanno spesso puntato su nomi altisonanti, poi rivelatisi incompatibili con un progetto di squadra solido. Il sacrificio del promettente Tyrese Haliburton per Sabonis sembrava l’ennesima scelta forzata e invece così non è stato. Il roster sembra coeso attorno ai propri leader e dopo numerose stagioni pare esserci anche disciplina nello spogliatoio. Il rookie Keegan Murray, in dubbio per questa gara a causa di un leggero infortunio, ha dimostrato ottime qualità su ambedue le metà campo e gli esterni Barnes e Huerter hanno fin qui saputo completarsi molto bene. L’onda emotiva dei cinque successi filati può solo far bene ai Kings.

Detroit Pistons
Detroit Pistons

Sacramento Kings-Detroit Pistons, la squadra di Casey è su un binario morto

A differenza dei Sacramento Kings, l’inizio di stagione dei Detroit Pistons è stato un completo fallimento sino ad ora. La franchigia con in panchina Dwayne Casey ha un record di 3-14 ed è il peggior rendimento assoluto della Lega. Casey ha affermato che ce la metterà tutta per risollevare la squadra. Sicuramente l’infortunio di Cade Cunningham non viene a soccorso del momentaccio della squadra del Michigan che, complici i risultati, sta aprendo una grossa frattura con la sua fan base. Il talento del rookie Ivey e l’esperienza di Bojan Bogdanovic per ora non hanno garantito i risultati sperati. L’unico lato positivo di questa situazione è che i Pistons possono solo migliorare.

Condividi questo articolo