Calcio, madre urla “negro di m****a” ad un bambino di 10 anni

Brutto episodio di razzismo accaduto nella partita tra la Aurora di Desio e la Sovicese nel campionato dei Pulcini classe 2009 in Lombardia

 

Calcio, bimbo di 10 anni oggetto di pesanti insulti razzisti

La lunga scia di razzismo iniziata con il gesto di Mario Balotelli contro il Verona e proseguita con i botta e risposta sui social tra lo stesso calciatore ed esponenti della società veneta e del mondo politico, non sembra accennare minimamente ad interrompersi.

E’, infatti, accaduto l’ennesimo episodio di razzismo che ha dell’incredibile. Durante la partita del campionato Pulcini tra Aurora di Desio e la Sovicese (ci troviamo in Lombardia), dagli spalti si è udito un urlo chiaro ed inequivocabile: “negro di m****a”. Frase di per sé già grave ma che si amplifica nella sua follia se a pronunciarla è una madre nei confronti di un bambino di 10 anni.

Come riporta FoxSports sul proprio sito, l’episodio è stato denunciato a fine gara dalla stessa società del bimbo oggetto di tale ignobile insulto, che ha chiesto l’intervento del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, dell’Assessore allo Sport della Regione Lombardia Martina Cambiaghi, della Lega Nazionale Dilettanti e della FIGC. L’Aurora ha inoltre tenuto a precisare che, fino a quando non sarà individuata la responsabile di questo vergognoso comportamento, la società non intende affrontare la Sovicese in nessuna competizione.

Loading...
Loading...