SERIE A

News e Calciomercato

E’ morto Pietro Anastasi: addio al campione azzurro

Pietro Anastasi, se ne va il campione del calcio azzurro anni'70: la Juventus e tutta la Serie A si stringe intorno alla famiglia del campione

E’ morto Pietro Anastasi. Figlio siciliano ed emblema del calcio italiano anni ’70, le prime soddisfazioni di Anastasi arrivano a Varese, nel quale passa dopo aver giocato nella sua città, dove, ancora giovanissimo, si rende protagonista della promozione del club in Serie A. Al suo debutto nella massima serie realizza subito una rete e, alla sua prima stagione, firma una tripletta nel 5-0 rifilato dai varesotti alla Juventus.

Viene convocato in Nazionale e gioca gli europei. A soli 20 anni, firma uno dei due gol nella finale giocata a Roma che regala gli i campionati d’Europa all’Italia, in finale contro la Jugoslavia. Nonostante l’amichevole giocata con la maglia dell’Inter in estate, Gianni Agnelli riesce ad accaparrarselo per 650 milioni di lire e lo porta alla corte della Juventus. Negli anni, Anastasi diventa sempre più il punto fermo della squadra, arrivando poi a giocare con Bettega, in quella che si rivela la coppia perfetta. Sfortunate le parentesi successive nell’Inter (arrivato nello scambio con Boninsegna), nell’Ascoli e infine nel Lugano. “La Juventus – scrive il sito del club bianconero – abbraccia la moglie Anna, i figli Silvano e Gianluca e saluta Pietro con una semplice parola grande quanto lui: Grazie”. Un ringraziamento al quale si unisce anche tutto il nostro calcio, ciao Pelè bianco.