16 Ottobre 2019 | 13:57
  • Atalanta

Atalanta in Champions, ma senza costi folli

Divario di quasi 150 milioni rispetto al Manchester City, per ciò che concerne gli investimenti sul mercato

ATALANTA – Ma chi l’ha detto che, per raggiungere grandi obiettivi, bisogna per forza spendere cifre folli sul mercato? L’Atalanta ne è un esempio: la squadra bergamasca, pronta a partecipare alla prossima Champions League, ha speso solo 31,70 milioni in questa sessione estiva, investendo quasi la metà dell’importo (15 milioni) sull’acquisto di Luis Muriel dal Siviglia, individuato come l’uomo adatto a far compiere il slato di qualità nel reparto offensivo.

Atalanta tredicesima in Serie A per spese sul mercato.

Per ciò che riguarda le spese effettuate dai nostri club di Serie A, la Dea si attesta al tredicesimo posto, dietro squadre ben meno blasonate come Cagliari e Bologna. Volendo poi fare un confronto con i diretti rivali in Champions, spicca la differenza di 137 milioni rispetto al Manchester City. Un divario netto, che Gasperini dovrà provare a colmare, come sempre, tramite le idee e il gioco.

Loading...

RACCOMANDATI

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!