Serie A notizie Bologna Alla scoperta di Andreas Skov Olsen: il talentino del Bologna

Alla scoperta di Andreas Skov Olsen: il talentino del Bologna

In queste prime giornate di campionato non ha avuto molto spazio, ma Andreas Skov Olsen è uno dei giocatori più promettenti in Serie A. Scopriamo qualcosa di più su di lui

Bologna: chi è Skov Olsen?

Probabilmente gli stessi tifosi del Bologna, quando hanno saputo del suo arrivo, avranno pensato: ma chi è Skov Olsen? Di certo il suo nome lascerà perplesso la maggior parte degli appassionati di Serie A. Questo ragazzo di soli 19 anni, rappresenta probabilmente il giocatore potenzialmente più talentuoso del Bologna. Lo dice la sua prima vera stagione da titolare con il Nordsjælland, squadra che milita nel campionato danese. Nella sua prima stagione da titolare ha collezionato ben 26 gol su 44 presenze. Un bel biglietto da visita, che gli vale la Serie A. Il 24 luglio il Bologna lo acquista a titolo definitivo per 6 milioni di euro. Non potevano lasciarsi sfuggire un simile talento. Questo ragazzo potenzialmente ha tutto: ha un ottimo sinistro, gran dribbling, una buona forza fisica, una grande accelerazione, oltre ad uno spiccato fiuto del gol, come ha dimostrato alla sua prima stagione da titolare con il Nordsjælland. In patria viene paragonato a Christian Eriksen: probabilmente il giocatore danese più forte in circolazione attualmente.

Bologna: un talento da far giocare di più

Nelle prime nove giornate di Serie ASkov Olsen ha collezionato solamente 112 minuti di gioco. Troppo pochi, per ambientarsi in un campionato come quello italiano. Del resto, la concorrenza in attacco non manca: tra PalacioSansoneSantander, Soriano Orsolini, lo spazio è davvero ridotto all’osso. Dovrà essere bravo a sfruttare le poche occasioni che avrà: Nell’ultima giornata di campionato, vinta contro la Sampdoria per 2-1, è partito titolare, giocando 55 minuti, dimostrando di avere già un buon ritmo. Non a caso è stato inserito nella lista Uefa 50 for the future, come uno dei giovani più talentuosi in circolazione nel panorama calcistico di oggi, insieme a Tonali del Brescia e Elmas del Napoli.

Skov Olsen: si ispira a Robben e sfida Mihaijlovic

Il suo stile di gioco si ispira a quello di Arjen Robben: gli piace partire da destra, per rientrare sul piede forte, il mancino, e concludere a rete. Non a caso è il suo idolo. Con la sua altezza e il suo fisico però (187 centimetri) può giocare anche come prima punta. Alla sua giovanissima età può svariare su tutto il fronte offensivo. Sicuramente questa sua capacità di adattamento lo aiuterà a ritagliarsi molti spazi, nelle prossime giornate.

Bologna, Mihajlovic inizia il secondo ciclo di cura
Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna

A garantire per lui c’è Sorensen, suo connazionale ed ex giocatore del Bologna che ha confidato al titolare della Trattoria Giampi&Ciccio (dove il giovane attaccante si è fermato a cenare insieme alla sua famiglia e al suo procuratore, qualche giorno prima dell’ufficalità, secondo quanto riportato da 1000cuorirossoblu.it) che Skov Olsen ha un sinistro vellutato. Ma non è finita qui: nel corso della sua presentazione ufficiale ha sfidato il suo allenatore, Sinisa Mihajlovic, scommettendo con l’allenatore serbo di avere un piede più educato del suo. La sicurezza nei suoi mezzi non gli manca. Eppure si è fatto aspettare per qualche settimana, prima di firmare con il Bologna. Tanto da guadagnarsi il soprannome di Amleto. “Non ho preso tempo per aspettare una squadra più importante. Il mio cuore mi ha sempre detto Bologna, ma a 19 anni non è facile andare all’estero. Ho preferito pensarci a lungo, come facciamo sempre in famiglia per le scelte importanti», così ha spiegato in confenza stampa il perchè ci ha messo qualche settimana in più a decidere. Fortunatamente il suo agente Michael Bolvig, che in passato ha vissuto proprio a Bologna, è riuscito a convincere il suo assistito a prendere la decisione giusta: “Mi ha spiegato quanto qui si respiri calcio. Me ne sono subito accorto: all’aeroporto mi hanno fermato in tantissimi per fare una foto”, ha affermato l’attaccante danese. Ora tocca a lui. La sua occasione per entrare nel calcio che conta è arrivata. Ora è il suo momento, quello di Andreas Skov Olsen.

Loading...
Loading...