L’ex centrocampista della Fiorentina Andrea Orlandini ha presentato la sfida alla Juventus capolista

FIORENTINA JUVENTUS ORLANDINI / Paura e delirio a Firenze: sabato sera, alle ore 18.00, arriva al Franchi la Juventus capolista. Una sfida al cardiopalma, una rivalità tra le più sentite nel capoluogo toscano, una partita che dirà tanto sulle reali ambizioni viola. La squadra di Pioli non vince da sei partite consecutive (cinque pareggi e una sconfitta ndr) ed è chiamata a fornire una prova d’orgoglio per placare le critiche e rilanciarsi in zona Europa League.

Andrea Orlandini, ex centrocampista della Fiorentina, ha parlato della partita contro i bianconeri ai microfoni di Radio Blu: “Io sono dell’opinione che i viola non partono già battuti e sono sicuro che daranno il 100% per ottenere un risultato positivo. A Firenze la Juventus ha sempre incontrato difficoltà e per loro non sarà una gara semplice. Ho diversi ricordi di questa partita, ci sono state tante sconfitte, ma anche vittorie indimenticabili. Non dimenticherò mai, ad esempio, il gol di Desolati e neanche quello di Tendi. Il pericolo numero uno è Cristiano Ronaldo, ma tutta la squadra di Allegri è stata costruita per vincere. Bisogna stare attenti e sfruttare ogni occasione che si presenta in fase offensiva”.

Poi l’ex giocatore viola conclude l’intervista con una stoccata alla dirigenza: “Una valutazione sulla rosa della Fiorentina? In società pochi si intendono di calcio, basti pensare al caso Rebic”.