Dichiarazioni di Ivan Juric dopo Genoa-Udinese, match valido per la decima giornata di Serie A Ecco le parole del tecnico dei liguri

Sì è conclusa sul risultato di 2-2 la sfida tra Genoa e Udinese. Una partita molto combattuta quella che è andata in scena al Ferraris. Spettacolare ed entusiasmante soprattutto la ripresa, dove sono stati messi a segno tre gol. I liguri restano però con l’amaro in bocca. Infatti la squadra di Juric si è trovata in vantaggio in ben due occasioni, grazie alle reti di Romulo e di Romero, che è stato poi espulso per doppia ammonizione. Il tecnico dei rossoblu ha analizzato la sfida contro i friulani in conferenza stampa.

GENOA-UDINESE 2-2, DICHIARAZIONI DI JURIC

Il croato non ha nascosto un po’ di delusione: “Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo. Meritavamo di segnare più di un gol. Cosa ci è mancato? L’aggressività in fase difensiva. Dobbiamo interpretare le gare con più ferocia. Probabilmente è tutta una questione di mentalità. Comunque mi sono piaciute tante cose. Peccato per il risultato. Ora pensiamo alla sfida con il Milan. Sono convinto che faremo una bella partita e che faremo un risultato positivo. Sarò costretto a fare qualche cambio, ma sono molto ottimista“. Juric ha commentato anche le prestazioni di alcuni singoli: “Quello di Romero è un peccato di gioventù. Io punto molto su di lui, ma deve ancora crescere tanto. Penso però che dobbiamo essere contenti di quello che sta facendo. Bessa? Ha grandi qualità, ma soprattutto tanta fame. Deve continuare così. Piatek? Non ha segnato, ma è stato fondamentale dal punto di vista tattico“. L’allenatore del Genoa ha infine parlato del suo ritorno al Marassi: “Io ero molto sereno. Tutte le esperienze che vivi ti fanno crescere e migliorare. Io ora sono concentrato sul mio lavoro. Non penso ad altro“.