13 Novembre 2019 | 18:45

Hellas Verona, Juric: “Ho parlato con Balotelli, Conte è un vincente”

È la vigilia della sfida tra Inter e Verona: Juric parla in conferenza stampa della sfida di domani a San Siro

Hellas Verona, Juric dice la sua sul match contro l’Inter in conferenza stampa

Un match per riconfermarsi a Milano. San Siro si prepara ad ospitare il sorprendente Hellas Verona di Juric, che nella giornata di domani affronterà l’Inter di Conte per provare a dimostrare ancora una volta quanto di buono messo in mostra dall’inizio del campionato. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico dei veneti ha presentato in questi termini la sfida ai nerazzurri: “Conte è un vincente, devo ringraziarlo perché al Chelsea mi ha fatto vedere come si lavora. Cura sempre i particolari ed è umile. Ha una grande voglia di vincere e per questo mi aspetto una squadra arrabbiata dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund“.

Sul razzismo e su Balotelli: “Io non ho sentito nulla e neanche i miei giocatori. Tutti quelli con cui ho parlato hanno pensato che Balotelli avesse reagito per cori ironici. I colpevoli sono stati trovati, quando è così bisogna chiedere scusa. Ho parlato con Mario e ha confermato che fossero pochissimi i tifosi che si sono comportati in questa maniera, ho chiesto a tutti per essere sicuro di non dire inesattezze“.

Sulla formazione: “Kumbulla e Veloso sono fuori, non sappiamo nulla di certo. Gunter sta bene, ha avuto l’influenza. Di Carmine, invece, non giocherà. Non sono preoccupato per le assenze, giocheranno altri al loro posto. Pessina ci sarà di sicuro, mentre ho ancora alcuni dubbi dietro. Verre sta facendo bene e sta crescendo, così anche come Zaccagni. Silvestri mi sta stupendo, ho trovato un grande allenatore dei portieri“.

Sulle parole di Conte dopo il Borussia Dortmund: “Io non mi lamento, qui con me sono stati molto chiari. Io sono fatto così. Non abbiamo avuto discussioni perché era chiaro fin dall’inizio quale fosse il nostro obiettivo, non posso lamentarmi. Sono contento della classifica e siamo molto soddisfatti del rendimento, ma possiamo migliorare nella gestione degli infortuni. Non ho mai avuto da ridire sul mercato“.

TI PUO' INTERESSARE
SPONSOR

Loading...

PER APPROFONDIRE
ULTIME NOTIZIE