prandelli juventus fiorentina
Prandelli / shuttershock.com

Juventus-Fiorentina, Prandelli racconta il suo ricordo più bello di questa sfida alla Repubblica

JUVE FIORENTINA PRANDELLI/ Da allenatore ne ha passate tante e tanto avrebbe da raccontare Cesare Prandelli, perchè la sua storia da allenatore è un libro in continua fase di elaborazione. Ora il tecnico di Orzinuovi è fermo dopo la parentesi che lo ha visto alla guida dell’Al -Nasr, squadra dell’Arabia Saudita, ma non ha mai dimenticato il suo dolce passato, soprattutto quello a tinte viola. Intervistato dalla Repubblica, ecco cosa ha detto Prandelli alla settimana che precede il big match tra Juve e Fiorentina.

Juventus-Fiorentina, Prandelli: “Contro i bianconeri il mio ricordo più bello”

Il mio ricordo più bello da allenatore? Sicuramente la vittoria in casa della Juve con la Fiorentina, perché non vincevamo da tanti anni fuori casa contro di loro. E poi per come è nata quella vittoria: una gara che sembrava chiusa, ribaltata in pochi minuti. E al ritorno a Firenze, migliaia di tifosi ci aspettavano all’aeroporto. Fantastico. Loro attacavano ma anche io non volevo difendermi per dare un messaggio mentale alla squadra e all’ambiente“.

Prandelli: “Pioli? Sono critiche d’amore”

Ecco come commenta l’andamento in campionato dei viola e la gestione da parte di Pioli, un po’ criticato nelle ultime settimane: “Firenze è così. Stefano ha iniziato con una Fiorentina nuova, giovane, sembrava aver trovato i giusti equilibri. A Firenze è normale che ci siano critiche ma sono critiche d’amore”.