14 Novembre 2019 | 08:03

Juventus-Milan 1-0, decide Dybala nel secondo tempo: bianconeri di nuovo in testa

Un gol della Joya condanna il miglior Milan della stagione: i bianconeri sorpassano nuovamente l'Inter prima della pausa Nazionali

Juventus-Milan 1-0, la sintesi della partita

Un Milan tenace, aggressivo e cortissimo quello che sorprende la Juventus nella prima frazione di gioco. Squilli importanti dalle parte di Szczesny con i rossoneri che producono una notevole mole di gioco e vanno vicini al vantaggio in diverse occasioni. I padroni di casa si fanno notare unicamente con Bernardeschi, il cui sinistro, a termine di uno slalom, finisce di poco alto sulla traversa. Nel primo minuto di recupero è ancora una volta Piatek a rendersi pericoloso, servito in verticale da Paquetà, ma Szczesny respinge.

Nella ripresa Sarri corre subito ai ripari, estromettendo dalla gara un inesistente Ronaldo: il portoghese esce rivolgendo un rapido sguardo alla panchina, dirigendosi direttamente verso gli spogliatoi. Entra Dybala, che risulterà decisivo. Anche Pioli smuove il proprio scacchiere, inserendo Bonaventura per Krunic e modificando l’assetto tattico, con l’ex Atalanta che va a posizionarsi dietro la prima punta, secondo un classico 4-2-3-1. Prosegue la girandola di cambi: Douglas Costa subentra a un abulico Bernardeschi, che lascia il terreno di gioco tra i fischi dello Stadium. Leao sostituisce Piatek e Matuidi, a causa di un forte dolore avvertito al costato, deve lasciare il posto a Rabiot.

Juventus-Milan: Dybala e Douglas Costa decisivi

Come a Mosca, è l’esterno offensivo brasiliano ad avviare l’azione determinante per il successo bianconero: Costa prende palla lungo la linea esterna, serve poi con un tocco d’esterno Higuain, che combina rapidamente con Dybala. Il numero 10 argentino sterza con il mancino disorientando Romagnoli, sino a quel momento autore di una gara impeccabile, ed incrocia con il destro trafiggendo Donnarumma. Solo pochi istanti prima Bonaventura aveva sbagliato a calibrare un filtrante grazie al quale Leao si sarebbe trovato solo dinanzi all’estremo difensore bianconero. Il Milan prova comunque a reagire ma è la Juventus a sfiorare il raddoppio con Higuain che, in seguito a una incursione dalla destra di Bentancur, scaglia un destro terrificante dall’interno dell’area di rigore, ma la palla sorvola la traversa.

Termina così il match: un Milan convincente come mai lo si era contemplato nelle precedenti giornate di campionato, ma sempre privo di cattiveria negli ultimi metri, deve alla fine piegarsi all’estro di un giocatore quanto mai decisivo, imprescindibile per la Juventus in questo periodo della stagione: Paulo Dybala. Il suo ingresso, e quello di Douglas Costa, risultano ancora una volta determinanti e la Juventus, dopo un sol giorno, riacquista il trono della classifica.

TI PUO' INTERESSARE
SPONSOR

Loading...

PER APPROFONDIRE
ULTIME NOTIZIE