Calciomercato Juventus, Pogba a gennaio: la strategia bianconera

Il giocatore francese dello United è scontento: la Juventus monitora la situazione e pensa a una soluzione per acquistarlo

Calciomercato Juventus, i bianconeri cercano opzioni per l’acquisto di Pogba

Lo sappiamo da tempo: Pogba è sempre stato un pupillo della Juventus. L’ex bianconero è un giocatore straordinario, che abbina un’innata tecnica a un portentoso fisico e una sorprendente fantasia. Può giocare sia come mezz’ala, ruolo che svolgeva sotto la guida di Conte e Allegri, che come trequartista, l’uomo da ultimo passaggio. Negli ultimi anni ha però spesso svolto il ruolo di mediano o regista, posizione che non gli si addice data la poca attitudine difensiva e la non capacità totale di dettare ritmi e tempi di gioco. Assieme al Manchester United, anche lui è calato tantissimo nelle prestazioni, probabilmente non stimolato dagli scarsi risultati ottenuti dai Red Devils. Ecco che si sarebbe rifatta viva la Juventus, che conosce bene il suo potenziale e che potrebbe sviluppare un assetto tattico nel quale il Polpo si trovi bene senza influire negativamente sul resto della squadra, o viceversa.

Operazione Pogba, lo scenario di calciomercato e tutte le contropartite tecniche

L’operazione costa tanto, la dirigenza lo sa, ma molteplici sono i nomi bianconeri che gli inglesi hanno seguito con attenzione e accostati proprio alla nuova suggestione Pogba: tra tutti quelli di Paulo Dybala e Mario Mandzukic. Mentre il primo non sembra assolutamente in discussione, il secondo è stato messo fondamentalmente fuori rosa dalla Maurizio Sarri ed è dato partente sicuro. Uno come il croato potrebbe fare comodo allo United, che lo ha cercato in estate, e per questo motivo si potrebbe pensare di inserirlo come contropartita in un’eventuale trattativa.

Come riportato da Onefootball, non c’è solo Mandzukic: i nomi nella lista sono molti. Mattia Perin è infortunato, ma in ripresa. La Juventus ha trovato in Buffon il secondo di un sempre più titolare Szczesny, e per il portiere ex Pescara non c’è più spazio. Cercato in estate dal Benfica, l’estremo difensore di Latina è rimasto alla Continassa per curarsi e rimettersi in forma per essere ceduto già a gennaio. Anche lui potrebbe essere un’opzione da inserire come contropartita, dato che Romero inizia ad avere i suoi anni e a De Gea serve un sostituto di livello.

Un altro fuori dagli schemi di Maurizio Sarri è ormai palese sia Emre Can. Il tedesco è poco utilizzato dal tecnico toscano, fuori dalla lista Champions e voglioso di giocare. Anche lui potrebbe essere identificato come un’utile contropartita, dal momento in cui il talento sicuramente non gli manca e il Manchester United ha bisogno di un rinforzo a centrocampo, soprattutto dopo un’ipotetica cessione proprio di Pogba.

E infine, forse l’arma da utilizzare meglio come contropartita è sicuramente Daniele Rugani. I problemi difensivi della squadra inglese sono palesi e l’acquisto di Maguire non basta a colmare delle lacune difensiva che assumono dimensioni sempre maggiori. Il difensore ex Empoli potrebbe dunque essere una buona scelta per affiancare una coppia di centrali giovane ma che abbia già esperienza internazionale e tecnica difensiva. Com’è chiaro che sia, l’operazione a gennaio è complicatissima, quasi impossibile, ma questo non vieta ai bianconeri di provarci a giugno. Ci immaginiamo che almeno un’offerta venga fatta, data la stima che la società prova verso il giocatore.

TI PUO' INTERESSARE
SPONSOR

Loading...
Loading...
Loading...