14 Novembre 2019 | 07:41

Juventus, Douglas Costa: “Il calcio è spettacolo, non c’è spazio per il razzismo”

L'esterno brasiliano della Juventus ha espresso alcune opinioni sul razzismo nel calcio, il suo ruolo in campo ed un pensiero per Paquetà

Juventus, Douglas Costa: “Il gol di Mosca lo dedico a mia moglie”

Dopo il gol vittoria contro la Lokomotiv Mosca, Douglas Costa è stato intervistato da SkySport ed ha parlato del suo ruolo in campo, del Milan prossimo avversario in campionato e della questione razzismo nel calcio dopo gli ultimi incresciosi fatti. Il calciatore brasiliano ha poi una dedica speciale per il gol segnato mercoledì regalando la qualificazione alla Juventus: “Lo dedico a mia moglie Nathalia, è una persona speciale per me, anche se preferisco continuare a regalarle delle rose.”

Sul Milan e su Paquetà: “Il Milan è una squadra che va rispettata, ha un passato glorioso fatto di trofei e grandi campioni come è stato per il Brasile che aveva tanti fenomeni nella selezione. Paquetà? Lo conosco dalla nazionale brasiliana, dimostrerà il suo valore ha solo bisogno di adattarsi al calcio europeo che è più fisico e veloce, ci vorrà solo tempo.”

Sul suo ruolo in campo: “Giocare trequartista? L’ho già fatto, non è una novità per me. Quando lo facevo, di solito il sistema era un 4-2-3-1, alla Juventus devo fare un lavoro diverso: devo stare vicino agli attaccanti e creare superiorità numerica vicino all’area e al tempo stesso lasciare spazio per gli inserimenti dei centrocampisti o di chi crea gioco come Pjanic.”

Infine l’esterno brasiliano ha espresso la sua opinione sui recenti fatti di razzismo: “Sento Balotelli ogni tanto, mi scrive e mi fa i complimenti. Per quanto accaduto a Verona, lo capisco bene, io mi batto sempre contro questi atteggiamenti. Il razzismo esiste da sempre e sono dell’opinione che chi commette questi atti non merita di esultare per un gol. Il calcio è spettacolo e gioia, non c’è spazio per simili comportamenti.”

TI PUO' INTERESSARE
SPONSOR

Loading...

PER APPROFONDIRE
ULTIME NOTIZIE