• Lazio
  • Milan
  • Serie A
Home Serie A notizie Lazio Bakayoko irride Acerbi: lo screzio tra i due continua sui social anche...

Bakayoko irride Acerbi: lo screzio tra i due continua sui social anche dopo Milan Lazio

Continua la tensione tra Bakayoko e Acerbi. Ecco cosa ha fatto il giocatore del Milan a fine partita e come ha risposto su Instagram il difensore biancoceleste

Milan Lazio è anche sfida tra Bakayoko Acerbi: le tensioni non si placano

TENSIONE BAKAYOKO ACERBI – Succede di tutto nella sfida tra Milan e Lazio. La tensione era già alta durante la settimana, quando Acerbi aveva dichiarato di essere più forte del Milan, attirando su di sé la rabbia e l’ironia di Bakayoko. Nel finale del match gli equilibri sono un po’ saltati, soprattutto quelli mentali. Dopo il triplice fischio infatti, si è assistito ad una rissa tra i giocatori delle due squadre, nella quale anche Gattuso è dovuto intervenire per placare gli animi, procurandosi uno stiramento. Non si è trattato solo di trance agonistica, come sostenuto dal tecnico rossonero. Bakayoko e Kessiè si sono infatti resi protagonisti di un brutto gesto e Acerbi ha espresso tutto il suo dispiacere sul proprio profilo Instagram.

Bakayoko irride Acerbi sotto la curva: il difensore gli risponde amareggiato su Instagram

A fine partita, dopo la tanta tensione, Francesco Acerbi ha cercato di calmare gli animi dei propri compagni di squadra e anche quelli degli avversari. Cercando di essere utile alla pace, ha pensato di scambiare la propria maglietta con il centrocampista del Milan con il quale si era scambiato qualche battuta pungente durante la settimana precedente all’incontro. Bakayoko e Kessiè portano la maglia dell’avversario sotto la propria curva, mostrandola come trofeo per irridere l’ex giocatore del Milan. Un gesto a dir poco antipatico quello dei due milanisti, che continuano ad alimentare la tensione e non mostrano nessun rispetto per la Lazio.

Acerbi esprime il suo dispiacere su Instagram

“Sono dispiaciuto perché ho scambiato la maglia per mettere fine alla questione, fomentare odio non è sport ma un segno di debolezza” scrive Acerbi postando sul proprio profilo la foto di Bakayoko e Kessiè che sbandierano la sua maglietta come fosse un trofeo. Anche Ciro Immobile interviene nella questione cercando di rincuorare il compagno di squadra: “Due piccoli uomini che mostrano la maglia di un campione sia in campo che nella vita…sei un grande Leone non ci pensare.”

Loading...
Loading...

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!