Inter e Milan nuovo Stadio: rallenta l’ipotesi Sesto S. Giovanni

Tre problematiche creano un unico enorme, gigante problema

Il Comune di Milano aveva, di fatto, bocciato l’idea del nuovo stadio così come concepita da Milan e Inter.

Il problema n. 1 riguarda la riduzione di metà delle cubature commerciali proposte dalle due società. Il problema n. 2 riguarda l’accorciamento del periodo concessorio. Il problema n. 3 riguarda l’esigenza da parte del committente di recuperare, anche parzialmente, lo storico stadio di San Siro (Giuseppe Meazza) anche per destinarlo ad attività giovanili e non solo di calcio. Sembra che il Comune di Milano abbia ora chiesto a Inter e Milan di avanzare una proposta.

Ma le tre problematiche esposte creano un unico enorme, gigante problema: il Business Plan, con annesso piano finanziario, è completamente da rifare. Sono cambiati praticamente tutti i parametri usati precedentemente da Inter e Milan per creare il piano finanziario di rientro che si basa anche sulla redditività degli spazi commerciali e sulla durata concessoria. Inoltre tenere su San Siro potrebbe essere più oneroso che buttarlo giù.

E Sesto San Giovanni? I sopralluoghi effettuati nell’area ex Falk hanno evidenziato la presenza nei dintorni di diversi centri commerciali che diminuiscono di fatto la redditività degli spazi commerciali. Non è vero che sei sei dentro lo stadio di Inter e Milan vendi a prescindere: le logiche di mercato valgono per tutti.

Loading...
Loading...