L’allenatore del Milan Gennaro Gattuso è sempre più il protagonista di questo avvio positivo dei rossoneri

Milan, Gattuso- All’indomani della vittoria importantissima ottenuta contro il Parma per 2-1, grazie alle reti di Cutrone e Kessiè (su rigore), che hanno ribaltato il momentaneo vantaggio di Inglese, si respira un’aria completamente nuova a Milanello, che non si registrava da parecchi anni. Infatti, i 3 punti ottenuti con gli emiliani e il clamoroso pareggio della Lazio a Verona, hanno fatto salire i rossoneri al quarto posto.

Dopo alcune critiche ricevute in settimana, Rino Gattuso ha risposto con i fatti e, nonostante sia sempre messo in discussione, è riuscito a portare la squadra in piena zona Champions League e, con un calendario che sembra essere favorevole, potrebbe consolidare il piazzamento e anche avvicinarsi ad Inter e Napoli.

Milan: Gattuso ha trasformato Bakayoko?

Milan, Gattuso, Bakayoko- I meriti dell’allenatore rossonero, arrivato un anno fa con il pareggio di Benevento, causato dal celeberrimo colpo di testa di Brignoli, sono tantissimi, soprattutto se si pensa come 365 giorni fa, i rossoneri erano in piena crisi sia di risultati, sia a livello societario, nonostante le rassicurazioni di Fassone. Invece, in questa stagione, il Milan ha già conquistato 25 punti, gli stessi fatti a fine girone di andata dell’ultimo campionato.

In più, l’ex centrocampista ha avuto modo di rivitalizzare calciatori che sembrano oggetti misteriosi o acquisti sbagliati. Uno di questi è Timouè Bakayoko; arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Chelsea, l’ex Monaco, dopo un avvio da incubo con diverse prestazioni da dimenticare e la mancata fiducia della tifoseria, nel giro di un mese è diventato uno dei titolari della formazione milanese, convincendo non solo il mister ma anche il pubblico. La grande prestazione di ieri è la chiara dimostrazione di come Gattuso abbia toccato ancora una volta le corde giuste.