Caso Mertens, Napoli News: il belga reclama più spazio

Panchina con il Liverpool e poi ancora contro la Roma. Dries Mertens è il giocatore che più di altri ha sentito il cambio di allenatore. Se con Sarri il belga era il folletto imprescindibile, con Ancelotti la situazione non è tutta rosa e fiori come si possa pensare. Il tecnico partenopeo ha già dichiarato più volte che il belga può essere un’arma letale da buttare nella mischia a partita in corso, ma Mertens non ha nessuna intenzione di essere secondo a nessuno.

Caso Mertens, Napoli News: il malumore del belga

dries-mertens-napoli_
Dries Mertens

I malumori dell’attaccante partenopeo sono incominciati al termine del match di Champions League contro il Liverpool, quando il belga pronunciò quest parole: “Non diciamolo troppo forte che faccio meglio partendo dalla panchina se no Ancelotti ci crede… Volevo partire dall’inizio in una partita così, sappiamo quanto sia importante. Volevo giocare“.

Caso Mertens, Napoli News: alternanza indigesta

Arkadiusz Milik
L’attaccante del Napoli Milik

Sotto la corte di Sarri la sfortuna di Milik si è tramutata in fortuna per il belga. Grazie ai due grandi stop del polacco, Napoli ha riscoperto in Mertens un nuovo bomber, che in quella anomala posizione da falso nueve è riuscito ad esplodere definitivamente, portando gli azzurri a combattere fianco a finaco con la corazzata Juventus. Con l’avvento di Carlo Ancelotti molte cose sono cambiate: giocatori, schemi e meccanismi di gioco ormai lontani parenti di quelli insegnati da Maurizio Sarri, e soprattutto un’alternanza di giocatori in rosa assente nei concetti sarriani. Quest’anno Ancelotti ha scelto di sacrificare la titolarità di Mertens per dare finalmente spazio ad Arkadiusz Milik, attaccante che per caratteristiche forse accontenta di più i principi dell’allenatore emiliano. Secondo la Gazzetta dello Sport nella scorsa estate, però,fu proprio Ancelotti a convincerlo a non accettare offerte importanti che stavano arrivando per lui e che avrebbero sfruttato la clausola da 28 milioni di euro presente nel suo contratto. Intanto il belga continua reclamare più spazio, cosa che potrebbe già essergli concessa contro l’Empoli, ma di sicuro questi mal di pancia interni allo spogliatoio potrebbero a lungo andare destabilizzare l’ambiente. Urge un rimedio, almeno a parole.