Home Serie A notizie Inter Calciomercato, Napoli e Icardi: ancora 48 ore

Calciomercato, Napoli e Icardi: ancora 48 ore

L'Inter aspetta la decisione di Icardi, così come il Napoli che, intanto, annuncia la firma di Lozano, titolare subito in campo alla prima in Serie A

NAPOLI – La clessidra si sta esaurendo, oggi ricomincia la Serie A, tanto attesa da tutti i grandi amanti del calcio del bel Paese, quello che vede il primato indiscusso della Juventus (almeno fino ad oggi da 8 anni a questa parte), ma che lascia spazio alle idee delle altre grandi che tentano di acchiappare la Vecchia Signora e, magari, di fare anche meglio. Oggi ricomincia il campionato italiano e non termina, ancora, il calciomercato, con le tante sentenze ancora da emettere. Come la faccenda Icardi, neanche a dirlo, che fa ancora parlare da giugno (da dicembre se vogliamo) con un addio annunciato che ancora non ha mosso i suoi passi. Colpa dell’attaccante argentino, non certo di Marotta e compagni, che vogliono l’addio ma devono chinarsi alle attese volute dall’attaccante, che continua a sognare la Juventus facendo i conti con le offerte che arrivano da Napoli.

Icardi al Napoli? De Laurentiis non demorde

L’ultima, la più grande, portata da De Laurentiis, l’Inter già l’ha accettata e si attende Maurito che ancora non vuole decidersi. Le suggestioni giallorosse sono nate e morte dopo pochissimo tempo, con Petrachi che ha saggiamente deciso di blindare il gigante Dzeko, sfuggito di nuovo a Conte, come fosse una cronica maledizione. L’Inter si gode Lukaku e aspetta l’altro attaccante, ma serve la cessione di Icardi. I 65 milioni partenopei fanno bene al caso ma Maurito, nonostante i 6,5 milioni di euro a stagione ( anche 7 se vogliamo) non vuole ancora emettere la sua sentenza, quella che sbloccherebbe il mercato nerazzurro e che porterebbe la ciliegina a quello napoletano. Bentornata Serie A, parlando di calciomercato e di Mauro Icardi nello specifico, sembra proprio che 48 ore dovrebbero bastare – finalmente – a sbloccare una delle trattative più calde di questa estate. Lunedi la sentenza finale?

Loading...

RACCOMANDATI