Home Serie A notizie Serie A, fuochi d'artificio al Franchi: tra Fiorentina e Napoli finisce 3-4

Serie A, fuochi d’artificio al Franchi: tra Fiorentina e Napoli finisce 3-4

Pirotecnico 3-4 tra Fiorentina e Napoli: Ancelotti tiene il passo della Juventus e la Serie A scopre Castrovilli

SERIE A – Dopo l’antipasto servito oggi alle 18:00 da Parma e Juventus, era risaputo che la portata principale sarebbe stata questo Fiorentina-Napoli. Spettacolo puro quello messo in scena dalle due squadre che si sono affrontate senza esclusioni di colpi. Brilla Castrovilli alla prima in Serie A, esordio a Firenze con gol per Boateng e primi minuti per Ribery; per i partenopei esordio positivo per Elmas. Ancelotti parte col piede giusto e risponde alla Juve, in attesa che si giochi tutta la prima giornata.

Fiorentina-Napoli, una partita infinita per un classico della Serie A

La partita promette scintille e fin dai primi minuti c’è la sensazione che Fiorentina e Napoli possano davvero giocarsela fino all’ultimo e con tanti gol. Si è partiti subito al 7′ con la VAR chiamata in causa dal tocco di mano di Piotr Zielinski e che suggerisce all’arbitro Massa di indicare il dischetto. È Pulgar – rigorista anche a Bologna – a trasformare la massima punizione nel vantaggio viola e il Franchi esplode di gioia. Gli azzurri però non ci stanno e tra il 38′ e il 43′ con i gol di Mertens e Insigne (su rigore) ribaltano il parziale e chiudono il primo tempo in vantaggio.

È il secondo tempo però a regalare le emozioni più forti. Si inizia subito al 7′ quando Pulgar batte alla perfezione un calcio d’angolo sul quale svetta Milenkovic che non lascia scampo a Meret. Il Napoli non si però arreso e, sul solito asse Insigne-Callejon, ha trovato il pareggio col gol dello spagnolo che ha infilato la palla alle spalle di Dragowski. Al 62′ esordio per Kevin-Prince Boateng e il suo ingresso in campo vivacizza ulteriormente il reparto offensivo della Fiorentina. Dopo appena tre minuti infatti Castrovilli appoggia fuori area la palla per il ghanese, che ha scaraventato il pallone in rete con la grinta che lo ha sempre contraddistinto: è 3-3 allo stadio Artemio Franchi. Passano pochi secondi e i partenopei trovano la via del vantaggio con Callejon che restituisce il favore al 10 della nazionale che, praticamente a porta vuota, segna il 3-4. A questo punto Ancelotti fa scalare le marce al Napoli che rallenta la manovra con l’intento di far correre a vuoto gli avversari. Ma è la Viola a sfiorare il pareggio quando è Pezzella a tentare su calcio d’angolo il colpo di testa che finisce alto.

Loading...

RACCOMANDATI

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!