Spalletti può sorridere, Inter News: giocatori recuperati, aria positiva e fattore San Siro. Ecco i tre buoni motivi che fanno sorridere l’allenatore nerazzurro.

Secondo quanto riportato nell’edizione della Gazzetta dello Sport quest’oggi, sono tre i punti fondamentali della vittoria dell’Inter sul Genoa e spiega l’evoluzione della Società meneghina.

1) Partiti Cancelo e Rafinha, non arrivato Modric, Spalletti si è rimboccato le maniche e si è arrangiato con ciò che aveva in dispensa. Il recupero di Joao Mario, Gagliardini e Dalbert possono portare la qualità che serve per inseguire i traguardi più alti.

2) Letta in prospettiva-Barcellona, la partita dice che Icardi, Vecino e altri hanno potuto riposare; che Brozovic è al top; che Nainggolan è recuperato e si ricorda bene dov’è la porta; che l’ambiente è carico ed evoca l’impresa. Insomma, buone notizie.

3) 68.000 spettatori in un sabato pomeriggio, per un avversario non galattico, a due giorni dal Barça, sono tanti. C’è entusiasmo. Gli applausi hanno ridato sicurezza a Joao Mario, Dalbert, Gagliardini. San Siro può diventare un fattore importante per l’Inter.

Il passaggio al 4-3-3 e la rinascita di Gagliardini e Joao Mario.

gagliardini inter genoa joao mario - Spalletti può sorridere, Inter News: i tre punti che rendono felice l'allenatore nerazzurro

“Il passaggio al 4-3-3 ha armato le mezzali nerazzurre – evidenzia la Gazzetta dello Sport -. Dicono ad Appiano che una prestazione di questa continuità – anche dentro la stessa partita – a Joao Mario non l’avevano mai vista fare. Il San Siro che lo fischiava puntualmente all’annuncio delle formazione – è successo anche nel derby di due settimane fa, non parliamo dello scorso millennio – è lo stesso San Siro che ieri lo applaudiva senza freni, mentre il presidente Zhang faceva «wow» ripreso dalle telecamere”.

Gagliardini sembrava avviato verso una stagione in tono minore, Joao Mario pareva un corpo estraneo. E invece, in un pomeriggio di novembre, entrambi si riprendono l’Inter con veemenza e merito, a conferma del lavoro sempre puntuale svolto ad Appiano Gentile anche nei momenti tristi. Gol, assist e applausi del pubblico: ripagata la fiducia di Spalletti, che ora ha due armi in più. Almeno in Italia, visto che tutti e due sono fuori dalla lista Champions.

RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOTIZIE DELLA TUA SQUADRA DEL CUORE, CLICCA QUI




© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here