Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

Loading...

Una notte che torna dal passato, pronta per sconvolgere tutto. Sembra quasi il trailer di un film o l’incipit di un thriller avvincente, ma in realtà è molto più reale: è l’inizio dell’incubo di Cristiano Ronaldo, che si trova a fare i conti con un venerdì sera targato 2009, una notte a Las Vegas. Locali, un po’ di alcool, una suite, con tanto di idromassaggio, per festeggiare (anche) l’imminente passaggio dal Manchester United al Real Madrid, e anche qualche bella ragazza. Tra loro, Kathryn Mayorga, modella all’epoca 25enne, con cui Ronaldo ha ballato a lungo prima di invitare tutti – amici e nuove compagnie – nel suo attico al Palms Casino Resort. Ed è proprio lì che il caso è nato. Una serata come un’altra (a dirlo sarà solo la fine dell’indagine aperta), tornata a bussare alla sua porta nove anni dopo: con un’accusa di stupro in mano.

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

cristiano-ronaldo-ballon-dor_1pvdekpbnzebg1e5zu3g4qj4r0
Cristiano Ronaldo non sta vivendo un momento semplice

Grazie all’approfondimento di Sport Illustrated, firmato Michael McCann (direttore associato della Scuola di giurisprudenza dell’Università del New Hampshire), è possibile ripercorrere tutte le tappe dell’accaduto, oltre ad evidenziare la situazione, comprensiva di rischi ed implicazioni per Ronaldo. Lui, intanto, si è espresso: “Fake News”.

IL FATTO – Cristiano Ronaldo è accusato di aver aggredito sessualmente Kathryn Mayorga, che afferma di essere stata violentata, e lo accusa – nuovamente, dopo 9 anni e un accordo extragiudiziario di riservatezza tra parti in merito al rapporto – in un’intervista apparsa sul portale tedesco Der Spiegel. Successivamente, il 27 settembre, la sua causa viene depositata nel tribunale distrettuale di Clark County: una denuncia che contiene 11 reclami, tra cui l’abuso di persona vulnerabile e  l’aver inflitto intenzionalmente disagio emotivo. Le tappe:

1. IL PRESUNTO STUPRO E LE SUE CONSEGUENZE – Ecco cosa sappiamo dal rapporto di Der Spiegel: secondo quanto raccontato dalla ragazza, lei e una sua amica, la sera del 12 giugno 2009, conversarono con Ronaldo al Rain Nightclub di Palms. I due si incontravano per la prima volta e Ronaldo – che all’epoca aveva 24 anni e possedeva un patrimonio netto dichiarato di circa 250 milioni di dollari – decise di invitarle, insieme a molte altre persone, nella sua suite lì vicina. Loro accettarono e salirono. Entrati nella suite, Cristiano invitò tutti a unirsi a lui nella vasca idromassaggio sul balcone: Kathryn si rifiutò, spiegando a Ronaldo che le mancava un costume da bagno. Ronaldo suggerì quindi una soluzione: poteva prendere in prestito dei pantaloncini e una maglietta nella stanza accanto, la sua. Lei, accettò. I due entrarono nella stanza e Ronaldo le consegnò i vestiti, consigliandole di cambiarsi nel bagno adiacente. A questo punto, secondo il racconto della ragazza, Ronaldo si sarebbe spogliato e l’avrebbe sodomizzata forzatamente, mentre, insiste Mayorga, lei avrebbe ripetutamente gridato “no, no, no”. (Sempre secondo il racconto) Dopo aver commesso lo stupro anale su Kathryn, Ronaldo le avrebbe permesso di lasciare la camera da letto, dicendole che era dispiaciuto. Ronaldo, inoltre, le avrebbe assicurato di essere gentiluomo normalmente, ma che in quel caso non era riuscito a mantenere il controllo abituale. La ragazza sarebbe poi andata nella vasca idromassaggio, in compagnia degli altri invitati, senza mai accennare a questa storia. Diverse ore dopo, Mayorga andò all’ospedale per un “rape-kit”: un esame che, secondo quanto riportato nella sua denuncia, era comprensivo di prove fotografiche a conferma della sodomizzazione e delle abrasioni anali patite. In seguito Mayorga spiegherà anche come, a questo punto, sia stata scoraggiata da un’infermiera dell’ospedale prima e da un detective del Metropolitan Police Department di Las Vegas dall’accusare Ronaldo per l’aggressione. La motivazione? Il fatto sarebbe stato percepito – ricorda lei – dal pubblico in malo modo: sarebbe stata dipinta come una donna che stava tentando di estorcere denaro attraverso false accuse, dovute alla ricchezza e alla fama del portoghese.

2. CONSULENZA INEFFICACE E SOLUZIONE DISCUTIBILE – E’ il 2009, Kathryn ha appena vissuto il trauma che lei stessa ha descritto – con tanto di implicazioni psicologiche in atto – e decide di affidarsi a “Mary S.”, avvocato il cui vero nome non è reso noto, poichè ritenuto inesperto. Mary S. è incaricato di contattare i rappresentanti di Ronaldo per trovare un accordo extragiudiziale: il portoghese, di contro, assume un’equipe di lavoro per indagare su Mayorga e intanto comunica con i propri legali. Nei documenti sottratti alla Gestifute, e pubblicati in Football Leaks, si trova uno scambio di mail di Ronaldo con i propri avvocati: in prima istanza avrebbe ammesso ai suoi rappresentanti di aver avuto rapporti vaginali con la ragazza e dei suoi “no” o “stop”, poco dopo aggiunge il fatto di essere alterato dall’alcool e che il rapporto fosse consenziente. Secondo il racconto di Kathryn, poi, Ronaldo avrebbe insistito sul fatto che non ci sia stata alcuna penetrazione anale e che le lesioni rettali di Mayorga potrebbero essere state causate solo da un incontro sessuale con un altro uomo. A qusto punto, si evince dal racconto, gli specialisti avrebbero informato Ronaldo delle condizioni mentali della ragazza, terrorizzata per le possibili ritorsioni, e anche della possibilità – secondo fonti della polizia di Las Vegas – di chiudere il fascicolo investigativo qualora Ronaldo avesse trovato un accordo finanziario con Mayorga. Gli avvocati di Ronaldo – dice sempre Mayorga – avrebbero così approfittato dello stato emotivo debole, per trattare con il suo legale e trovare prontamente un accordo: 375.000 dollari, controfirmato da Kathryn. L’accordo di riservatezza prevedeva di eliminare prove scritte o elettroniche di questo rapporto e di non parlare più pubblicamente di quanto avvenuto, perchè avrebbe infangato il nome di Ronaldo, con fatti non certi, ma potenzialmente esplosivi. Qualora l’avesse fatto avrebbe pagare i danni finanziari al portoghese. Lei, tornando al momento della firma, ha sottolineato la propria condizione: “estremamente emotiva, emotivamente instabile, indecisa, irritabile, agitata, iper vigilante e irregolare”. Nulla se n’è saputo, fino al 2017, quando il Der Spiegel pubblicò “Il segreto di Cristiano Ronaldo” e, un anno dopo, l’avvocato Leslie Stovall ha deciso intentre una causa civile per conto di Mayorga e aprire a un’intervista a Der Spiegel. 3. LA SFIDA DI MAYORGA: ANNULLARE L’ACCORDO DEL 2009 – Mayorga sostiene che, a prescindere dal fatto di aver accettato l’accordo in essere, questo non può essere esecutivo perché lei non era in possesso delle facoltà mentali per firmarlo. Oltre ad affermare che questo documento le sia stato sottoposto con l’intenzione di ostacolare e prevenire un’indagine criminale. Difficile annullare un contratto di questo tipo, soprattutto se è stato firmato alla presenza di un avvocato, anche perchè la logica impone di considerare che, se è stato firmato, entrambe le parti lo hanno considerato valido. L’avvocato di Mayorga cercherà comunque di annullare l’accordo extragiudiziale e aprire la causa, vincolata al momento proprio dal patto di riservatezza. Basandosi su tre punti:
A) “La mancanza di capacità di stipulare un contratto vincolante”, frutto della grave lesione psicologica, ma anche delle non competenze necessarie alla comprensione. Un argomento a cui i legali di Ronaldo potrebbero replicare che, essendo lei tornata alle normali funzioni lavorative e sociali, era in grado di firmare un accordo, anche in una situazione di disagio e depressione. Oltretutto si era affidata ad un avvocato, che aveva il dovere professionale di spiegarle i termini dell’accordo.
B) “influenza e violenza indebite”, cioè la volontà di una parte di ingannare l’altra, facendo accettare termini chiaramente sfavorevoli, puntando su tecniche che sfruttano lo stato emotivo. Di contro, i legali di Ronaldo probabilmente metteranno in evidenza il fatto di non aver difeso a spada tratta il proprio cliente, anzi di aver aperto all’altra parte.
C) “Ronaldo ha ingannato la controparte nella firma dell’accordo”. Questa la terza motivazione, per cui il portoghese avrebbe sfruttato l’indebolimento mentale della ragazza per travisare i fatti. Qui i legali di CR7  ribadiranno anche che l’avvocato Mary S. avrebbe potuto e dovuto proteggere la sua cliente.

4. ‘RONALDO HA VIOLATO L’ACCORDO’ – Emerge, infine, come ultimo motivo per l’annullamento di un patto: la violazione dell’accordo da parte di uno dei due protagonisti. Mayorga sostiene che sia avvenuta una violazione, imputabile a Ronaldo: lui avrebbe dovuto leggere una lettera scritta da lei, ma, stando a quanto detto dalla ragazza, non l’avrebbe fatto. I legali del portoghese, a Der Spiegel, hanno negato questo fatto, ma l’agenzia Gestifute tempo fa ha invece affermato di non aver mai ricevuto tale lettera. Uno snodo cruciale che, se verificato, potrebbe aprire all’annullamento e quindi alla causa

5. LE RICHIESTE – La causa legale di Mayorga richiederà una somma superiore a 200.000 dollari, di cui 50.000 mila per ognuna delle quattro categorie di danni richiesti: generali, speciali, punitivi e sanzioni legali. L’importo di 50.000 dollari è infatti è un requisito necessario minimo ai sensi della legge statale. L’avvocato Leslie Stovall e Mayorga, però, al momento opportuno, chiederanno una cifra ben più alta per risolvere il contenzioso. Ronaldo ribadirà la non veridicità delle affermazioni di Mayorga e aprirà alle proprie argomentazioni. Un ruolo chiave, nel causa dell’apertura ufficiale della causa sarà anche quello dei testimoni, con una problematica: il tanto tempo trascorso da quel 2009, per cui l’impatto delle loro dichiarazioni potrebbe essere minore.

LE IMPLICAZIONI PER RONALDO – Le implicazioni per il portoghese sono preoccupanti solo dal punto di vista penale: l’accusa di violenza sessuale e la conseguente estradizione negli Stati Uniti per il processo.La possibilità – stando a quando ribadito da SI – rimane bassa, essendo il fatto molto lontano e le prove difficili da rimaneggiare con cura visti gli anni passati, ma le indagini sono state aperte e in quanto tale non possono essere sottovalutate da CR7 e il suo entourage. Ronaldo potrebbe essere chiamato per un chiarimento, non come imputato, oppure potrebbe dover rispondere ad alcune domande tramite i suoi legali. Nel caso in cui – si è molto lontani da questa ipotesi ad oggi – venga incriminato in quel di Las Vegas e si rifiutasse di apparire volontariamente, allora potrà scattare l’estradizione e Ronaldo sarà costretto a trasferirsi negli Stati Uniti.

Loading...

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

Loading...

Una notte che torna dal passato, pronta per sconvolgere tutto. Sembra quasi il trailer di un film o l’incipit di un thriller avvincente, ma in realtà è molto più reale: è l’inizio dell’incubo di Cristiano Ronaldo, che si trova a fare i conti con un venerdì sera targato 2009, una notte a Las Vegas. Locali, un po’ di alcool, una suite, con tanto di idromassaggio, per festeggiare (anche) l’imminente passaggio dal Manchester United al Real Madrid, e anche qualche bella ragazza. Tra loro, Kathryn Mayorga, modella all’epoca 25enne, con cui Ronaldo ha ballato a lungo prima di invitare tutti – amici e nuove compagnie – nel suo attico al Palms Casino Resort. Ed è proprio lì che il caso è nato. Una serata come un’altra (a dirlo sarà solo la fine dell’indagine aperta), tornata a bussare alla sua porta nove anni dopo: con un’accusa di stupro in mano.

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

cristiano-ronaldo-ballon-dor_1pvdekpbnzebg1e5zu3g4qj4r0
Cristiano Ronaldo non sta vivendo un momento semplice

Grazie all’approfondimento di Sport Illustrated, firmato Michael McCann (direttore associato della Scuola di giurisprudenza dell’Università del New Hampshire), è possibile ripercorrere tutte le tappe dell’accaduto, oltre ad evidenziare la situazione, comprensiva di rischi ed implicazioni per Ronaldo. Lui, intanto, si è espresso: “Fake News”.

IL FATTO – Cristiano Ronaldo è accusato di aver aggredito sessualmente Kathryn Mayorga, che afferma di essere stata violentata, e lo accusa – nuovamente, dopo 9 anni e un accordo extragiudiziario di riservatezza tra parti in merito al rapporto – in un’intervista apparsa sul portale tedesco Der Spiegel. Successivamente, il 27 settembre, la sua causa viene depositata nel tribunale distrettuale di Clark County: una denuncia che contiene 11 reclami, tra cui l’abuso di persona vulnerabile e  l’aver inflitto intenzionalmente disagio emotivo. Le tappe:

1. IL PRESUNTO STUPRO E LE SUE CONSEGUENZE – Ecco cosa sappiamo dal rapporto di Der Spiegel: secondo quanto raccontato dalla ragazza, lei e una sua amica, la sera del 12 giugno 2009, conversarono con Ronaldo al Rain Nightclub di Palms. I due si incontravano per la prima volta e Ronaldo – che all’epoca aveva 24 anni e possedeva un patrimonio netto dichiarato di circa 250 milioni di dollari – decise di invitarle, insieme a molte altre persone, nella sua suite lì vicina. Loro accettarono e salirono. Entrati nella suite, Cristiano invitò tutti a unirsi a lui nella vasca idromassaggio sul balcone: Kathryn si rifiutò, spiegando a Ronaldo che le mancava un costume da bagno. Ronaldo suggerì quindi una soluzione: poteva prendere in prestito dei pantaloncini e una maglietta nella stanza accanto, la sua. Lei, accettò. I due entrarono nella stanza e Ronaldo le consegnò i vestiti, consigliandole di cambiarsi nel bagno adiacente. A questo punto, secondo il racconto della ragazza, Ronaldo si sarebbe spogliato e l’avrebbe sodomizzata forzatamente, mentre, insiste Mayorga, lei avrebbe ripetutamente gridato “no, no, no”. (Sempre secondo il racconto) Dopo aver commesso lo stupro anale su Kathryn, Ronaldo le avrebbe permesso di lasciare la camera da letto, dicendole che era dispiaciuto. Ronaldo, inoltre, le avrebbe assicurato di essere gentiluomo normalmente, ma che in quel caso non era riuscito a mantenere il controllo abituale. La ragazza sarebbe poi andata nella vasca idromassaggio, in compagnia degli altri invitati, senza mai accennare a questa storia. Diverse ore dopo, Mayorga andò all’ospedale per un “rape-kit”: un esame che, secondo quanto riportato nella sua denuncia, era comprensivo di prove fotografiche a conferma della sodomizzazione e delle abrasioni anali patite. In seguito Mayorga spiegherà anche come, a questo punto, sia stata scoraggiata da un’infermiera dell’ospedale prima e da un detective del Metropolitan Police Department di Las Vegas dall’accusare Ronaldo per l’aggressione. La motivazione? Il fatto sarebbe stato percepito – ricorda lei – dal pubblico in malo modo: sarebbe stata dipinta come una donna che stava tentando di estorcere denaro attraverso false accuse, dovute alla ricchezza e alla fama del portoghese.

2. CONSULENZA INEFFICACE E SOLUZIONE DISCUTIBILE – E’ il 2009, Kathryn ha appena vissuto il trauma che lei stessa ha descritto – con tanto di implicazioni psicologiche in atto – e decide di affidarsi a “Mary S.”, avvocato il cui vero nome non è reso noto, poichè ritenuto inesperto. Mary S. è incaricato di contattare i rappresentanti di Ronaldo per trovare un accordo extragiudiziale: il portoghese, di contro, assume un’equipe di lavoro per indagare su Mayorga e intanto comunica con i propri legali. Nei documenti sottratti alla Gestifute, e pubblicati in Football Leaks, si trova uno scambio di mail di Ronaldo con i propri avvocati: in prima istanza avrebbe ammesso ai suoi rappresentanti di aver avuto rapporti vaginali con la ragazza e dei suoi “no” o “stop”, poco dopo aggiunge il fatto di essere alterato dall’alcool e che il rapporto fosse consenziente. Secondo il racconto di Kathryn, poi, Ronaldo avrebbe insistito sul fatto che non ci sia stata alcuna penetrazione anale e che le lesioni rettali di Mayorga potrebbero essere state causate solo da un incontro sessuale con un altro uomo. A qusto punto, si evince dal racconto, gli specialisti avrebbero informato Ronaldo delle condizioni mentali della ragazza, terrorizzata per le possibili ritorsioni, e anche della possibilità – secondo fonti della polizia di Las Vegas – di chiudere il fascicolo investigativo qualora Ronaldo avesse trovato un accordo finanziario con Mayorga. Gli avvocati di Ronaldo – dice sempre Mayorga – avrebbero così approfittato dello stato emotivo debole, per trattare con il suo legale e trovare prontamente un accordo: 375.000 dollari, controfirmato da Kathryn. L’accordo di riservatezza prevedeva di eliminare prove scritte o elettroniche di questo rapporto e di non parlare più pubblicamente di quanto avvenuto, perchè avrebbe infangato il nome di Ronaldo, con fatti non certi, ma potenzialmente esplosivi. Qualora l’avesse fatto avrebbe pagare i danni finanziari al portoghese. Lei, tornando al momento della firma, ha sottolineato la propria condizione: “estremamente emotiva, emotivamente instabile, indecisa, irritabile, agitata, iper vigilante e irregolare”. Nulla se n’è saputo, fino al 2017, quando il Der Spiegel pubblicò “Il segreto di Cristiano Ronaldo” e, un anno dopo, l’avvocato Leslie Stovall ha deciso intentre una causa civile per conto di Mayorga e aprire a un’intervista a Der Spiegel. 3. LA SFIDA DI MAYORGA: ANNULLARE L’ACCORDO DEL 2009 – Mayorga sostiene che, a prescindere dal fatto di aver accettato l’accordo in essere, questo non può essere esecutivo perché lei non era in possesso delle facoltà mentali per firmarlo. Oltre ad affermare che questo documento le sia stato sottoposto con l’intenzione di ostacolare e prevenire un’indagine criminale. Difficile annullare un contratto di questo tipo, soprattutto se è stato firmato alla presenza di un avvocato, anche perchè la logica impone di considerare che, se è stato firmato, entrambe le parti lo hanno considerato valido. L’avvocato di Mayorga cercherà comunque di annullare l’accordo extragiudiziale e aprire la causa, vincolata al momento proprio dal patto di riservatezza. Basandosi su tre punti:
A) “La mancanza di capacità di stipulare un contratto vincolante”, frutto della grave lesione psicologica, ma anche delle non competenze necessarie alla comprensione. Un argomento a cui i legali di Ronaldo potrebbero replicare che, essendo lei tornata alle normali funzioni lavorative e sociali, era in grado di firmare un accordo, anche in una situazione di disagio e depressione. Oltretutto si era affidata ad un avvocato, che aveva il dovere professionale di spiegarle i termini dell’accordo.
B) “influenza e violenza indebite”, cioè la volontà di una parte di ingannare l’altra, facendo accettare termini chiaramente sfavorevoli, puntando su tecniche che sfruttano lo stato emotivo. Di contro, i legali di Ronaldo probabilmente metteranno in evidenza il fatto di non aver difeso a spada tratta il proprio cliente, anzi di aver aperto all’altra parte.
C) “Ronaldo ha ingannato la controparte nella firma dell’accordo”. Questa la terza motivazione, per cui il portoghese avrebbe sfruttato l’indebolimento mentale della ragazza per travisare i fatti. Qui i legali di CR7  ribadiranno anche che l’avvocato Mary S. avrebbe potuto e dovuto proteggere la sua cliente.

4. ‘RONALDO HA VIOLATO L’ACCORDO’ – Emerge, infine, come ultimo motivo per l’annullamento di un patto: la violazione dell’accordo da parte di uno dei due protagonisti. Mayorga sostiene che sia avvenuta una violazione, imputabile a Ronaldo: lui avrebbe dovuto leggere una lettera scritta da lei, ma, stando a quanto detto dalla ragazza, non l’avrebbe fatto. I legali del portoghese, a Der Spiegel, hanno negato questo fatto, ma l’agenzia Gestifute tempo fa ha invece affermato di non aver mai ricevuto tale lettera. Uno snodo cruciale che, se verificato, potrebbe aprire all’annullamento e quindi alla causa

5. LE RICHIESTE – La causa legale di Mayorga richiederà una somma superiore a 200.000 dollari, di cui 50.000 mila per ognuna delle quattro categorie di danni richiesti: generali, speciali, punitivi e sanzioni legali. L’importo di 50.000 dollari è infatti è un requisito necessario minimo ai sensi della legge statale. L’avvocato Leslie Stovall e Mayorga, però, al momento opportuno, chiederanno una cifra ben più alta per risolvere il contenzioso. Ronaldo ribadirà la non veridicità delle affermazioni di Mayorga e aprirà alle proprie argomentazioni. Un ruolo chiave, nel causa dell’apertura ufficiale della causa sarà anche quello dei testimoni, con una problematica: il tanto tempo trascorso da quel 2009, per cui l’impatto delle loro dichiarazioni potrebbe essere minore.

LE IMPLICAZIONI PER RONALDO – Le implicazioni per il portoghese sono preoccupanti solo dal punto di vista penale: l’accusa di violenza sessuale e la conseguente estradizione negli Stati Uniti per il processo.La possibilità – stando a quando ribadito da SI – rimane bassa, essendo il fatto molto lontano e le prove difficili da rimaneggiare con cura visti gli anni passati, ma le indagini sono state aperte e in quanto tale non possono essere sottovalutate da CR7 e il suo entourage. Ronaldo potrebbe essere chiamato per un chiarimento, non come imputato, oppure potrebbe dover rispondere ad alcune domande tramite i suoi legali. Nel caso in cui – si è molto lontani da questa ipotesi ad oggi – venga incriminato in quel di Las Vegas e si rifiutasse di apparire volontariamente, allora potrà scattare l’estradizione e Ronaldo sarà costretto a trasferirsi negli Stati Uniti.

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

Una notte che torna dal passato, pronta per sconvolgere tutto. Sembra quasi il trailer di un film o l’incipit di un thriller avvincente, ma in realtà è molto più reale: è l’inizio dell’incubo di Cristiano Ronaldo, che si trova a fare i conti con un venerdì sera targato 2009, una notte a Las Vegas. Locali, un po’ di alcool, una suite, con tanto di idromassaggio, per festeggiare (anche) l’imminente passaggio dal Manchester United al Real Madrid, e anche qualche bella ragazza. Tra loro, Kathryn Mayorga, modella all’epoca 25enne, con cui Ronaldo ha ballato a lungo prima di invitare tutti – amici e nuove compagnie – nel suo attico al Palms Casino Resort. Ed è proprio lì che il caso è nato. Una serata come un’altra (a dirlo sarà solo la fine dell’indagine aperta), tornata a bussare alla sua porta nove anni dopo: con un’accusa di stupro in mano.

Stupro Cristiano Ronaldo, Juventus news: il punto della situazione. Lui smentisce tutto, ma…

cristiano-ronaldo-ballon-dor_1pvdekpbnzebg1e5zu3g4qj4r0
Cristiano Ronaldo non sta vivendo un momento semplice

Grazie all’approfondimento di Sport Illustrated, firmato Michael McCann (direttore associato della Scuola di giurisprudenza dell’Università del New Hampshire), è possibile ripercorrere tutte le tappe dell’accaduto, oltre ad evidenziare la situazione, comprensiva di rischi ed implicazioni per Ronaldo. Lui, intanto, si è espresso: “Fake News”.

IL FATTO – Cristiano Ronaldo è accusato di aver aggredito sessualmente Kathryn Mayorga, che afferma di essere stata violentata, e lo accusa – nuovamente, dopo 9 anni e un accordo extragiudiziario di riservatezza tra parti in merito al rapporto – in un’intervista apparsa sul portale tedesco Der Spiegel. Successivamente, il 27 settembre, la sua causa viene depositata nel tribunale distrettuale di Clark County: una denuncia che contiene 11 reclami, tra cui l’abuso di persona vulnerabile e  l’aver inflitto intenzionalmente disagio emotivo. Le tappe:

1. IL PRESUNTO STUPRO E LE SUE CONSEGUENZE – Ecco cosa sappiamo dal rapporto di Der Spiegel: secondo quanto raccontato dalla ragazza, lei e una sua amica, la sera del 12 giugno 2009, conversarono con Ronaldo al Rain Nightclub di Palms. I due si incontravano per la prima volta e Ronaldo – che all’epoca aveva 24 anni e possedeva un patrimonio netto dichiarato di circa 250 milioni di dollari – decise di invitarle, insieme a molte altre persone, nella sua suite lì vicina. Loro accettarono e salirono. Entrati nella suite, Cristiano invitò tutti a unirsi a lui nella vasca idromassaggio sul balcone: Kathryn si rifiutò, spiegando a Ronaldo che le mancava un costume da bagno. Ronaldo suggerì quindi una soluzione: poteva prendere in prestito dei pantaloncini e una maglietta nella stanza accanto, la sua. Lei, accettò. I due entrarono nella stanza e Ronaldo le consegnò i vestiti, consigliandole di cambiarsi nel bagno adiacente. A questo punto, secondo il racconto della ragazza, Ronaldo si sarebbe spogliato e l’avrebbe sodomizzata forzatamente, mentre, insiste Mayorga, lei avrebbe ripetutamente gridato “no, no, no”. (Sempre secondo il racconto) Dopo aver commesso lo stupro anale su Kathryn, Ronaldo le avrebbe permesso di lasciare la camera da letto, dicendole che era dispiaciuto. Ronaldo, inoltre, le avrebbe assicurato di essere gentiluomo normalmente, ma che in quel caso non era riuscito a mantenere il controllo abituale. La ragazza sarebbe poi andata nella vasca idromassaggio, in compagnia degli altri invitati, senza mai accennare a questa storia. Diverse ore dopo, Mayorga andò all’ospedale per un “rape-kit”: un esame che, secondo quanto riportato nella sua denuncia, era comprensivo di prove fotografiche a conferma della sodomizzazione e delle abrasioni anali patite. In seguito Mayorga spiegherà anche come, a questo punto, sia stata scoraggiata da un’infermiera dell’ospedale prima e da un detective del Metropolitan Police Department di Las Vegas dall’accusare Ronaldo per l’aggressione. La motivazione? Il fatto sarebbe stato percepito – ricorda lei – dal pubblico in malo modo: sarebbe stata dipinta come una donna che stava tentando di estorcere denaro attraverso false accuse, dovute alla ricchezza e alla fama del portoghese.

2. CONSULENZA INEFFICACE E SOLUZIONE DISCUTIBILE – E’ il 2009, Kathryn ha appena vissuto il trauma che lei stessa ha descritto – con tanto di implicazioni psicologiche in atto – e decide di affidarsi a “Mary S.”, avvocato il cui vero nome non è reso noto, poichè ritenuto inesperto. Mary S. è incaricato di contattare i rappresentanti di Ronaldo per trovare un accordo extragiudiziale: il portoghese, di contro, assume un’equipe di lavoro per indagare su Mayorga e intanto comunica con i propri legali. Nei documenti sottratti alla Gestifute, e pubblicati in Football Leaks, si trova uno scambio di mail di Ronaldo con i propri avvocati: in prima istanza avrebbe ammesso ai suoi rappresentanti di aver avuto rapporti vaginali con la ragazza e dei suoi “no” o “stop”, poco dopo aggiunge il fatto di essere alterato dall’alcool e che il rapporto fosse consenziente. Secondo il racconto di Kathryn, poi, Ronaldo avrebbe insistito sul fatto che non ci sia stata alcuna penetrazione anale e che le lesioni rettali di Mayorga potrebbero essere state causate solo da un incontro sessuale con un altro uomo. A qusto punto, si evince dal racconto, gli specialisti avrebbero informato Ronaldo delle condizioni mentali della ragazza, terrorizzata per le possibili ritorsioni, e anche della possibilità – secondo fonti della polizia di Las Vegas – di chiudere il fascicolo investigativo qualora Ronaldo avesse trovato un accordo finanziario con Mayorga. Gli avvocati di Ronaldo – dice sempre Mayorga – avrebbero così approfittato dello stato emotivo debole, per trattare con il suo legale e trovare prontamente un accordo: 375.000 dollari, controfirmato da Kathryn. L’accordo di riservatezza prevedeva di eliminare prove scritte o elettroniche di questo rapporto e di non parlare più pubblicamente di quanto avvenuto, perchè avrebbe infangato il nome di Ronaldo, con fatti non certi, ma potenzialmente esplosivi. Qualora l’avesse fatto avrebbe pagare i danni finanziari al portoghese. Lei, tornando al momento della firma, ha sottolineato la propria condizione: “estremamente emotiva, emotivamente instabile, indecisa, irritabile, agitata, iper vigilante e irregolare”. Nulla se n’è saputo, fino al 2017, quando il Der Spiegel pubblicò “Il segreto di Cristiano Ronaldo” e, un anno dopo, l’avvocato Leslie Stovall ha deciso intentre una causa civile per conto di Mayorga e aprire a un’intervista a Der Spiegel. 3. LA SFIDA DI MAYORGA: ANNULLARE L’ACCORDO DEL 2009 – Mayorga sostiene che, a prescindere dal fatto di aver accettato l’accordo in essere, questo non può essere esecutivo perché lei non era in possesso delle facoltà mentali per firmarlo. Oltre ad affermare che questo documento le sia stato sottoposto con l’intenzione di ostacolare e prevenire un’indagine criminale. Difficile annullare un contratto di questo tipo, soprattutto se è stato firmato alla presenza di un avvocato, anche perchè la logica impone di considerare che, se è stato firmato, entrambe le parti lo hanno considerato valido. L’avvocato di Mayorga cercherà comunque di annullare l’accordo extragiudiziale e aprire la causa, vincolata al momento proprio dal patto di riservatezza. Basandosi su tre punti:
A) “La mancanza di capacità di stipulare un contratto vincolante”, frutto della grave lesione psicologica, ma anche delle non competenze necessarie alla comprensione. Un argomento a cui i legali di Ronaldo potrebbero replicare che, essendo lei tornata alle normali funzioni lavorative e sociali, era in grado di firmare un accordo, anche in una situazione di disagio e depressione. Oltretutto si era affidata ad un avvocato, che aveva il dovere professionale di spiegarle i termini dell’accordo.
B) “influenza e violenza indebite”, cioè la volontà di una parte di ingannare l’altra, facendo accettare termini chiaramente sfavorevoli, puntando su tecniche che sfruttano lo stato emotivo. Di contro, i legali di Ronaldo probabilmente metteranno in evidenza il fatto di non aver difeso a spada tratta il proprio cliente, anzi di aver aperto all’altra parte.
C) “Ronaldo ha ingannato la controparte nella firma dell’accordo”. Questa la terza motivazione, per cui il portoghese avrebbe sfruttato l’indebolimento mentale della ragazza per travisare i fatti. Qui i legali di CR7  ribadiranno anche che l’avvocato Mary S. avrebbe potuto e dovuto proteggere la sua cliente.

4. ‘RONALDO HA VIOLATO L’ACCORDO’ – Emerge, infine, come ultimo motivo per l’annullamento di un patto: la violazione dell’accordo da parte di uno dei due protagonisti. Mayorga sostiene che sia avvenuta una violazione, imputabile a Ronaldo: lui avrebbe dovuto leggere una lettera scritta da lei, ma, stando a quanto detto dalla ragazza, non l’avrebbe fatto. I legali del portoghese, a Der Spiegel, hanno negato questo fatto, ma l’agenzia Gestifute tempo fa ha invece affermato di non aver mai ricevuto tale lettera. Uno snodo cruciale che, se verificato, potrebbe aprire all’annullamento e quindi alla causa

5. LE RICHIESTE – La causa legale di Mayorga richiederà una somma superiore a 200.000 dollari, di cui 50.000 mila per ognuna delle quattro categorie di danni richiesti: generali, speciali, punitivi e sanzioni legali. L’importo di 50.000 dollari è infatti è un requisito necessario minimo ai sensi della legge statale. L’avvocato Leslie Stovall e Mayorga, però, al momento opportuno, chiederanno una cifra ben più alta per risolvere il contenzioso. Ronaldo ribadirà la non veridicità delle affermazioni di Mayorga e aprirà alle proprie argomentazioni. Un ruolo chiave, nel causa dell’apertura ufficiale della causa sarà anche quello dei testimoni, con una problematica: il tanto tempo trascorso da quel 2009, per cui l’impatto delle loro dichiarazioni potrebbe essere minore.

LE IMPLICAZIONI PER RONALDO – Le implicazioni per il portoghese sono preoccupanti solo dal punto di vista penale: l’accusa di violenza sessuale e la conseguente estradizione negli Stati Uniti per il processo.La possibilità – stando a quando ribadito da SI – rimane bassa, essendo il fatto molto lontano e le prove difficili da rimaneggiare con cura visti gli anni passati, ma le indagini sono state aperte e in quanto tale non possono essere sottovalutate da CR7 e il suo entourage. Ronaldo potrebbe essere chiamato per un chiarimento, non come imputato, oppure potrebbe dover rispondere ad alcune domande tramite i suoi legali. Nel caso in cui – si è molto lontani da questa ipotesi ad oggi – venga incriminato in quel di Las Vegas e si rifiutasse di apparire volontariamente, allora potrà scattare l’estradizione e Ronaldo sarà costretto a trasferirsi negli Stati Uniti.

Loading...

ULTIM'ORA

Parma, sirene turche per Brugman: offerta dall’Antalyaspor

L'Antalyaspor prova lo sgambetto di calciomercato per Brugman, il Parma resiste. Sirene turche per il centrocampista ex Pescara, riscattato dai gialloblu con ben sei...

Napoli, Younes sblocca Mateta? Trattativa in corso con il Mainz

NEWS MERCATO NAPOLI - Non si ferma la trattativa tra Napoli e Mainz per Philippe Mateta. Gli azzurri avrebbero puntato il giovane attaccante come...

Torino, esonero Mazzarri: la lista dei possibili sostituti

Il brutto ko subito dal Torino contro l'Atalanta potrebbe avere dei pericolosi echi alla corte di Mazzarri. Un 7-0 che non ha lasciato spazio...

Razzismo, frase shock durante partita dei giovanissimi: “Spero ti venga il coronavirus”

Il razzismo e il calcio consegnano alle cronache odierne l'ennesimo episodio di odio razziale dove a farne le spese, questa volta, è un giovane...

Fiorentina, occasione Vazquez: il Siviglia fa il prezzo

NEWS MERCATO FIORENTINA - La Fiorentina ci prova per Vazquez: può essere lui la nuova occasione di calciomercato per la squadra di Iachini. A...

Cagliari, offerta da 40 milioni per Nandez: il West Ham ci prova, addio possibile

Il Cagliari potrebbe dire addio a Nahitan Nandez nelle ultime ore del calciomercato invernale. Il grande colpo estivo dei rossoblu, che hanno prelevato il...

Roma, domani arriva Villar: ecco chi è il mediano tanto voluto da Petrachi

La Roma di Fonseca, dopo la prestazione più che convincente nel derby, si rituffa sul mercato e prepara i nuovi innesti. Oggi è stato...

Parma, idea Llorente: i gialloblu calano il jolly

Una trattativa di calciomercato che avrebbe del clamoroso quella che arriva da Parma: infatti, come riportato da Nicolò Schira, giornalista de La Gazzetta dello...

Roma, colpo Piatek: l’ipotesi dal Milan si fa strada

NEWS MERCATO ROMA - Piatek torna nei pensieri della Roma e il calciomercato si prepara alle sorprese dell'ultimo minuto per Fonseca. Dopo averlo cercato...

Calciomercato Juventus: c’è l’accordo con il Borussia Dortmund per Emre Can

Emre Can si appresta a salutare la Juventus in questi ultimi giorni di calciomercato invernale. Il centrocampista tedesco, infatti, si appresta a tornare in...

Parma, non solo Radu: nome a sorpresa per la sostituzione di Sepe

Il Parma è alle prese con l'infortunio di Luigi Sepe. Così, la società ducale, sarebbe alla ricerca di un nuovo portiere in questa sessione...

Milan, Pioli apre alle cessioni: “Non so se sabato saremo gli stessi”

NEWS MERCATO MILAN - Il calciomercato del Milan sempre più concentrato sulle cessioni. Dagli addii potrebbe infatti arrivare un lauto tesoretto per la squadra...

Ascoli, esonerato il tecnico Paolo Zanetti

Costa cara la sconfitta casalinga contro il Frosinone a Paolo Zanetti. L'ex centrocampista, infatti, è stato esonerato questa sera da tecnico dell'Ascoli. La squadra...

Brescia, assalto al Cagliari: nel mirino Lykogiannis

Il Brescia punta a rinforzarsi ancora e dopo alcuni ottimi acquisti sul mercato prova a rilanciare. La squadra di Corini pare aver bisogno ancora...

Genoa, Masiello ad un passo: si attende l’ufficialità

Andrea Masiello e il Genoa, l'affare di calciomercato pare ormai ad un passo. L'esperto centrale difensivo quest'anno ha trovato davvero poco spazio nell'Atalanta di...

Parma, il sostituto di Sepe è Radu: affare a sorpresa con l’Inter

A poche ore dal comunicato che ha annunciato il ko di Sepe, il Parma pare essere ad un passo dalla chiusura per il sostituto....

Napoli, il Real Madrid prepara lo scambio: James per Fabian Ruiz

NEWS MERCATO NAPOLI - Il Napoli sta tornando a far parlare di sé. I partenopei, che fino a qualche settimana fa venivano aditati come...

Roma, UFFICIALE: arriva Ibanez dall’Atalanta

NEWS MERCATO ROMA - L'ufficialità è finalmente arrivata: Roger Ibanez è il nuovo innesto dal calciomercato di gennaio per la Roma di Paulo Fonseca....

Juventus, accordo trovato: Kurzawa dice sì

NEWS MERCATO JUVE - Scambio di mercato tra Juventus e PSG, avanti tutta. Dopo le indiscrezioni degli scorsi giorni starebbe viaggiando sempre più spedita...

Fiorentina, Koziello apre: Pradè guarda alla Bundesliga per il centrocampo

NEWS MERCATO FIORENTINA - Il calciomercato della Fiorentina non vuole fermarsi al solo Patrick Cutrone. Daniele Pradè, direttore sportivo dei viola, ha più volte...

Roma, ecco Friedkin: accordo totale con Pallotta, c’è la data del passaggio

Friedkin alla Roma, tutto pronto per l'atteso passaggio di consegne della società giallorossa. James Pallotta sembra ormai pronto a lasciare il club della Capitale...

Roma, non solo Juventus: anche i giallorossi su Paquetà

NEWS MERCATO ROMA - La Roma pare essere alla ricerca di un centrocampista sul calciomercato. Il secondo infortunio stagionale che ha colpito Diawara al...

Atalanta, già pronto il dopo Masiello: fatta per Sutalo

L'Atalanta prepara già il dopo Masiello: pare essere ormai in dirittura d'arrivo il colpo di mercato per Bosko Sutalo. Con la partenza dell'esperto difensore...

Arsenal, in arrivo un difensore dal Brasile

L'Arsenal ed il suo tecnico, Mikel Arteta, potrebbero presto abbracciare un nuovo difensore. Secondo quanto riferito da Tuttomercatoweb, infatti, i Gunners sarebbero vicini ad...

Ascoli, botta e risposta tra Ardemagni ed il patron Pulcinelli

Clima di tensione in casa Ascoli, reduce dalla sconfitta casalinga con il Frosinone. Proprio ai ciociari, infatti, i marchigiani hanno ceduto oggi l'attaccante Matteo...

Napoli, Llorente verso l’Inter? Ritorno di fiamma per Marega

NEWS MERCATO NAPOLI - Non solo Petagna al centro dei pensieri del calciomercato del Napoli. La squadra allenata da Gattuso sarebbe attualmente alla ricerca...

Parma, problema infortuni: vanno ko anche Kulusevski e Sepe

Roberto D'Aversa ed il Parma sono alle prese con il grave problema degli infortuni. I ducali, infatti, già dovevano fare a meno di Gervinho...

Calciomercato Roma, il giovane Antonucci vola in Portogallo

Manca solo l'annuncio ufficiale, ma molto probabilmente domani il giovane attaccante Mirko Antonucci si trasferirà al Setubal. La Roma, infatti, avrebbe dato l'ok per...

Parma, UFFICIALE: Scozzarella rinnova

Scozzarella e il Parma ancora insieme: è ufficiale il rinnovo per il centrocampista gialloblu. Dopo alcune giornate di grande attesa, con le voci di...

Calciomercato Juventus, da Rakitic a Milinkovic-Savic: 5 affari per il dopo Emre Can

NEWS MERCATO JUVE - Emre Can sempre più lontano dalla Juventus e i bianconeri studiano le nuove mosse di calciomercato. Fabio Paratici pare avere...

Tottenham, Mourinho decide il futuro di Giovani Lo Celso

Josè Mourinho, allenatore del Tottenham, avrebbe dichiarato pubblicamente di aver preso una decisione su Giovani Lo Celso, arrivato in estate in prestito dal Betis....

Bologna, Dzemaili sempre più vicino al trasferimento in Cina

Nuova separazione in vista tra il centrocampista Blerim Dzemaili ed il Bologna. Lo svizzero, infatti, sarebbe molto vicino al trasferimento in Cina. Su Dzemaili...

Fiorentina, si complica Duncan: Sottil non gradisce il Sassuolo

La Fiorentina, su richiesta del tecnico Giuseppe Iachini, avrebbe messo Alfred Duncan in cima alle preferenze per il centrocampo viola. Il Sassuolo, come contropartita...

Inter, Vecino addio: colpo a sorpresa sul gong del mercato?

NEWS MERCATO INTER - Dopo l'arrivo di Eriksen per il calciomercato dell'Inter è tempo di operare in uscita. Il nome più caldo, stando alle...

Verona, folta la concorrenza su Magnani del Brescia

L'Hellas Verona ed il tecnico Ivan Juric avrebbero messo nel mirino Giangiacomo Magnani del Brescia per rafforzare la difesa scaligera. Ma, secondo quanto riportato...

Calciomercato Napoli, per l’attacco spunta Pinamonti

Il Napoli è alla ricerca di un attaccante in questi ultimi giorni di calciomercato invernale. Gli azzurri, ormai, hanno visto sfumare Petagna, con la...

Torino, Zaza piace in Spagna: c’è il Villarreal

Mancano appena quattro giorni alla chiusura del calciomercato per quanto riguarda le squadre italiane. I club che hanno operato in entrata sono molti anche...

Sampdoria, rinforzo a centrocampo per Ranieri: in arrivo Askildsen

Il calciomercato della Sampdoria finora non ha regalato grosse operazioni in entrata, eccezion fatta per l'arrivo di Tonelli dal Napoli che ha rimpiazzato il...

Juventus, ascolta Lippi: “Lazio e Inter non devono mollare”

Lo scivolone di ieri sera della Juventus contro il Napoli sembra volerci dire che il campionato di Serie A è più aperto che mai. La...

Calciomercato Milan, Bernardeschi infiamma gennaio: 6 nuovi colpi rossoneri

NEWS MERCATO MILAN - Bernardeschi sempre più in orbita Milan in questo calciomercato di gennaio. Il calciatore della Juventus, ormai chiuso all'interno delle gerarchie...

Napoli, Gattuso vuole un terzino: tre nomi in lista

NEWS MERCATO NAPOLI - Gattuso plasma il calciomercato del Napoli e le piste per gli azzurri non mancano. Il destino dei nuovi colpi in...

Juventus, scambio in chiusura: Paratici pesca dalla Sampdoria

NEWS MERCATO JUVE - Juventus sempre attenta alle giovani promesse, soprattutto per quanto riguarda il calciomercato. Sullo sfondo per i bianconeri la pista relativa...

Milan, Suso al Siviglia: operazione ai dettagli

NEWS MERCATO MILAN - La sessione invernale di calciomercato ha regalato ai tifosi del Milan due colpi in entrata che hanno ridato fiducia e stimoli...

Torino, cessione Iago Falque: tre piste calde per il futuro

Iago Falque tiene aperti i discorsi del calciomercato in uscita del Torino. L'attaccante ex Roma pare essere da tempo con le valige in mano...

Roma, per Nzonzi si apre la pista francese: c’è il Nizza

NEWS MERCATO ROMA - Si sta accendendo proprio in questi ultimi giorni di trattative il calciomercato della Roma di Fonseca. La squadra giallorossa ha...

Calciomercato Inter, Sensi al Barcellona? 6 alternative oltre Eriksen

NEWS MERCATO INTER - Oggi è il giorno di Christian Eriksen all'Inter: dovrebbe essere il danese il nuovo colpo di calciomercato della squadra nerazzurra...

Genoa, Romero alla Juventus? I bianconeri pensano all’Atalanta

Romero sarebbe ancora lontano dal vestire la maglia della Juventus. Durante questa finestra di calciomercato, il difensore in prestito al Genoa era tornato al...

Sampdoria, Caprari via: accordo con il Sassuolo

Caprari pronto a dire addio alla Sampdoria? Il calciomercato invernale potrebbe portare diverse sorprese ai blucerchiati di Ranieri che, dopo la sfida interna pareggiata...

Juventus, di scena l’affondo per Rakitic: la situazione

Da Tuttojuve24.it - La Juventus avrebbe riavviato i contatti con il Barcellona per tentare il nuovo scambio utile a portare Ivan Rakitic in bianconero....

Roma, Zappacosta verso il rientro

La Roma recupera Zappacosta. Come riferito oggi da calciomercato.com, il calciatore giallorosso sta per fare il suo rientro in gruppo dopo il brutto infortunio...
Loading...

Lecce, Liverani esulta: escluse lesioni per Tachtsidis

Il Lecce e Liverani possono esultare: l'infortunio di Panagiotis Tachtsidis sarebbe meno grave del previsto. Il centrocampista, uscito nel finale del match disputato ieri...

Parma, sirene turche per Brugman: offerta dall’Antalyaspor

L'Antalyaspor prova lo sgambetto di calciomercato per Brugman, il Parma resiste. Sirene turche per il centrocampista ex Pescara, riscattato dai gialloblu con ben sei...

Napoli, Younes sblocca Mateta? Trattativa in corso con il Mainz

NEWS MERCATO NAPOLI - Non si ferma la trattativa tra Napoli e Mainz per Philippe Mateta. Gli azzurri avrebbero puntato il giovane attaccante come...

Torino, esonero Mazzarri: la lista dei possibili sostituti

Il brutto ko subito dal Torino contro l'Atalanta potrebbe avere dei pericolosi echi alla corte di Mazzarri. Un 7-0 che non ha lasciato spazio...

Razzismo, frase shock durante partita dei giovanissimi: “Spero ti venga il coronavirus”

Il razzismo e il calcio consegnano alle cronache odierne l'ennesimo episodio di odio razziale dove a farne le spese, questa volta, è un giovane...
Loading...

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!