17 Ottobre 2019 | 00:57
  • Torino

Ciccio Graziani duro sul caso Nkoulou: “Squalifica di quattro anni, senza prendere lo stipendio”

L'ex tecnico del Cervia ci va giù pesante dopo quanto accaduto tra la società e il difensore

NKOULOU – Non risparmia di certo le critiche Ciccio Graziani: l’ex “bandiera” del Torino, nonchè campione del mondo con la Nazionale nel 1982, ha commentato senza mezzi termini quanto accaduto tra Nicolas Nkolou, e la società granata, con il difensore che, dopo aver chiesto di essere ceduto, avrebbe detto al proprio mister, Walter Mazzarri, di non essere pronto a scendere in campo durante i preliminari di Europa League.

Queste le dichiarazoni di Graziani rilasciate a Toronews.com – Nkoulou? Casi come il suo sono inaccettabili. Ai miei tempi, non avrebbe più messo piede nello spogliatoio, e sarebbe stato mandato a casa a lavorare. Quando sigla un contratto, un calciatore ha un solo diritto: essere pagato. Ma ha anche un onere: scendere in campo ogni qualvolta l’allenatore lo richieda. E’ un obbligo a cui nessun giocatore professionista può sottrarsi”.

Cosa farà il Torino ora? Probabilmente, Cairo, lo multerà e poi lo reintegrerà in squadra, anche se non so con quale faccia Nkoulou possa presentarsi davanti al mister e ai compagni”.

Come andrebbe sanzionato un caso come il suo? Dovrebbero intervenire sia la Fifa che il Uefa. Il giocatore andrebbe squalificato per almeno quattro anni senza fargli prendere lo stipendio. Alla mia epoca, i giocatori si lamentavano col mister perchè venivano lasciati fuori. Mai ho sentito qualcuno rifiutarsi di scendere in campo”.

Loading...

RACCOMANDATI

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!