Venezia, Zenga: “Io famoso per la lite con Varriale, ma…”

VENEZIA, ZENGA, INTERVISTA- Sentir parlare Walter Zenga è sempre un piacere, perché ne avrebbe di fatti da raccontare. Non solo perché non ha peli sulla lingua, ma anche perché sa quando farlo e quando stare zitto. Ora l’ex Uomo Ragno (come veniva chiamato ai tempi dell’Inter) a 58 anni è l’allenatore del Venezia, ma è solo l’ultima delle avventure in giro per il Mondo dell’ex portiere nerazzurro. In questa intervista rilasciata a calciomercato.com Zenga si racconta e ssi toglie qualche sassolino dalla scarpa.

Venezia, Zenga: “Mi considerano strano perché vivo a Dubai…”

Walter Zenga esordisce subito facendo riferimentoa ciò che per molti lo avrebbe reso noto, la lite televisiva con Varriale: “Molti ancora ricordano la lite televisiva con Varriale, oppure mi considerano strano perché vivo a Dubai. E’ dal 2002 che vado in giro per il mondo ad allenare, eppure il mio nome è sempre abbinato a questo evento  particolare”.

Zenga: ” Della serie B ancora capisco poco”

Dopo le varie esperienze in Serie A con Crotone, Catania, aplermo e Sampdoria, Walter Zenga ha iniziato un nuovo ciclo calcistico in Serie B con il Venezia. L’ex interista ammette la sua impreparazione a riguardo, nonostante alleni da più di un mese nella serie cadetta: “Sinceramente non ho ancora capito la categoria e quando dico così qualcuno pensa che io dica stupidate. Ci sono i vari Colantuono, Foscarini, Rastelli e adesso andiamo pure a scontrarci con il  Cittadella di mister Venturato, ritenuto il Ferguson della Serie B. Sarà davvero una prova ardua“.

Zenga: “Tacopina mi ha chiesto la salvezza”

taco - Venezia, Zenga: "Io famoso per la lite con Varriale, ma..."
Il patron del Venezia Tacopina

Zenga ha ricevuto fiducia da Tacopina, il patron del Venezia che gli ha chiesto di raggiungere un obiettivo: ” Tacopina mi ha chiesto di tirarci fuori dalla zona retrocessione il prima possibile, ritrovare la fiducia e avere la convinzione di potersela giocare in qualsiasi partita”.

Zenga: “Ho lasciato Crotone perché deluso”

walter zenga crotone serie a 25022018 huu3ftbiy6ot1qstie755antd - Venezia, Zenga: "Io famoso per la lite con Varriale, ma..."
Walter Zenga ai tempi del Crotone
Tornando indietro con l’orologio, l’esperienza di Zenga al Crotone si può definire tra le più amare, visto l’esito. Ecco cosa risponde il tecnico dei veneti: ” Non sono rimasto a Crotone perché ero deluso.  Ma non certo dalla società che mi è stata sempre vicino, quanto dall’esito del campionato. Per paradosso avrei preferito fare peggio e non essere in corsa per la salvezza fino all’ultimo“.

Zenga: “Ferrero? Non dò la colpa a nessuno”

massimo ferrero sampdoria - Venezia, Zenga: "Io famoso per la lite con Varriale, ma..."
Il patron della Sampdoria Ferrero

Rimanendo in tema di piazze calde, non poteva che esserci la classica domanda sul rapporto tormentato con Ferrero ai tempi della Sampdoria, ma Zenga risponde da vero signore: ” Mi fa piacere che Ferrero reputi il mio esonero un errore. Eravamo noni con Eder capocannoniere…ma ripeto, non voglio dare colpe a nessuno e soprattutto non ho rimpianti”.

Zenga: “Futuro? Intanto me la gioco al Venezia”

Chiosa finale riguarda il futuro di Zenga, che per molti dovrà tornare ad allenare una big un giorno. L’ex nerazzurro risponde citando la canzone di Ligabue: “Se mi chiedi come va oggi ti dico: sto bene qui, sono contentissimo della squadra e della società. Al presidente ho detto che  me la gioco, perché questa è la mia vita“.

RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOTIZIE DELLA TUA SQUADRA DEL CUORE, CLICCA QUI




© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here