Immobile Lazio
Immobile Lazio/ shutterstock.com

Voti Chievo-Lazio 1-1, 14esima giornata Serie A

CHIEVO-LAZIO PAGELLE / Chievo-Lazio termina sull’1-1. I clivensi partono meglio e trovano il vantaggio con Pellissier. Nella ripresa i biancocelesti reagiscono e trovano il pari con Immobile. Lo stesso attaccante laziale, sfiora il vantaggio colpendo il palo. Il pareggio però è tutto sommato giusto, pur non servendo a nessuna delle due squadre.

Pagelle Chievo

Sorrentino 6,5: nessuna parata di alto livello, ma tanta concentrazione ed esperienza.

Depaoli 6: contiene bene Lulic.

Bani 6: molto attento, soprattutto sulle palle alte.

Rossettini 5,5: si perde Immobile sul gol.

Barba 6,5: gioca una partita molto ordinata.

Hetemaj 6: partita tutta corsa e dinamismo. Cala nella ripresa.

Radovanovic  6,5: perfetto in fase di impostazione e utile in interdizione.

Obi: non demerita e riesce a dare il suo contributo.

Kiyine (dal 73′) 6,5: entra bene in partita, creando dei pericoli.

Birsa 6,5: una partita di qualità. Perfetto l’assist per il gol.

Djordjevic (dal 71′) 5,5: non entra bene in partita.

Meggiorini 6: aiuta molto la squadra.

Cacciatore (dal 60′) 6: entra e fa il suo.

Pellissier 7: una prestazione tutta cuore ed esperienza. Segna, aiuta la squadra nel momento di difficoltà. Eterno.

Pagelle Lazio

Strakosha 5.5: sul gol è incolpevole, ma non dà sicurezza, soprattutto quando ha la palla tra i piedi.

Wallace 5: disastroso. Commette tanti errori ed è sempre in ritardo. Mezzo voto in più per due interventi nel finale.

Acerbi 5,5: meno brillante del solito.

Radu 5: un primo tempo inguardabile. Esce all’intervallo.

Caicedo (dal 46′) 6: il suo ingresso dà fisicità e peso all’attacco biancoceleste. Doveva giocare dall’inizio?

Marusic 4,5: non c’è né fisicamente né mentalmente. Inzaghi lo toglie per disperazione.

Patric (dal 55′) 5,5: dà un po’ di spinta, ma non lascia il segno.

Parolo 6,5: probabilmente il migliore della Lazio. Contrasta, lotta e si inserisce. Perfetto il lancio per Immobile in occasione del palo.

Badelj 5,5: si fa superare da Birsa in occasione del gol. Sale di tono nel finale, dove sfiora anche il gol. Ma non basta.

Berisha (dall’82’) s.v.

Milinkovic 5: un fantasma. Sbaglia gli appoggi e non vince un contrasto, nemmeno sulle palle alte. Sembra il fantasma di sé stesso. Forse doveva uscire.

Lulic 5,5: sale di livello nella ripresa, quando gioca da terzino. Pecca però di imprecisione.

Correa 6,5: è l’unico a rendersi pericoloso. I suoi guizzi sono una delle poche luci.

Immobile 6,5: non sembra in giornata e lo dicono i suoi errori. Eppure realizza il pari, frutto di un bel duetto con Correa, e sfiora la doppietta, ma il palo gli dice no. Croce e delizia.

Chievo-Lazio 1-1, il tabellino

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba; Hetemaj, Radovanovic, Obi (dal 73′ Kiyine); Birsa (71′ Djordjevic); Meggiorini (15′ st Cacciatore), Pellissier. All.: Di Carlo

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu (dal 46′ Caicedo); Marusic (dall 55′  Patric), Parolo, Badelj (dall’82’ Berisha), Milikovic-Savic, Lulic; Immobile, Correa. All.: Inzaghi

ARBITRO: Maresca di Napoli

MARCATORI: 25′ pt Pellissier, 66′ Immobile

Ammoniti: Depaoli, Radovanovic, Rossettini, Cacciatore (C), Radu, Correa (L).