in

Pagelle Atalanta-Crotone 5-1, goleada da Champions: Muriel non si ferma più

L’Atalanta ribalta il Crotone con un 5-1 che permette ai bergamaschi di allungare al quarto posto: Muriel e Ilicic sugli scudi, la Dea è da Champions

Muriel (Atalanta)
Muriel (Atalanta) @Image Sport

Atalanta-Crotone mette in palio punti importanti in chiave Champions e salvezza. Gli orobici cercano la quarta vittoria consecutiva per agganciare la Juventus al terzo posto e provare a rosicchiare qualche punto sulla Roma, impegnata contemporaneamente sul campo della Fiorentina. Esordio come allenatore del Crotone per Serse Cosmi, approdato sulla panchina calabrese al posto di Stroppa per provare a realizzare il miracolo salvezza. Una missione quasi impossibile, visto che i punti che separano Simy e compagni dal quartultimo posto sono ben otto a quattordici partite dal termine del campionato.

Serse Cosmi (Crotone)
Serse Cosmi, allenatore del Crotone

Atalanta-Crotone, la cronaca del match

L’Atalanta prova subito a far valere il proprio tasso tecnico e, dopo essere già andato vicino al gol nei primi minuti, è neanche a dirlo il solito Gosens a sfruttare di testa l’assist di Ilicic. I bergamaschi non si fermano, ma a sorpresa è il Crotone a trovare la via del pareggio con Simy, che sfrutta l’errore d’impostazione commesso dalla coppia Freuler-Romero per involarsi verso la porta e battere Sportiello con uno scavetto. Solo questione di tempo, perché l’Atalanta riesce a tenere i nervi saldi e a dilagare nella seconda frazione di gioco con i soliti noti.

Esultanza Atalanta
Esultanza Atalanta

Dopo il vantaggio firmato, pronti via, da Palomino, si scatena infatti la premiata ditta Muriel-Ilicic. Lo sloveno ispira e, complice l’intervento non proprio irreprensibile di Golemic, il colombiano rifinisce, siglando il 15° gol stagionale: solo Cristiano Ronaldo e Lukaku meglio di lui. Ma la Dea continua a premere e trova anche il 4-1 proprio con Ilicic: l’attaccante si mette in proprio e, con un tiro a giro, specialità della casa, non lascia scampo a Cordaz. Nel finale c’è gloria anche per Miranchuk, che mette la sua firma sul 5-1 finale, che proietta l’Atalanta sempre più in alto in classifica. Non chiamatela più Cenerentola, la mezzanotte non è ancora scoccata. Da incubo, invece, l’esordio di Serse Cosmi sulla panchina del Crotone: la salvezza per i calabresi è sempre più un miraggio.

Pagelle Atalanta

Sportiello 6.5

Romero 5 (dal 69′ Caldara 6)

Djimsiti 6.5

Palomino 7

Maehle 5,5

Freuler 5,5 (dal 63′ Pasalic 6)

Gosens 7 (dall’85’ Ghislandi s.v.)

Pessina 6

Malinovsky 6 (dal 63′ Miranchuk 7)

Ilicic 7

Muriel 7 (dal 69′ Zapata 6.5)

Pagelle Crotone

Cordaz 6

Golemic 5

Magallan 5 (dal 51′ Cuomo 5,5)

Luperto 5

Pedro Pereira 5

Reca 6 (dal 46′ Rispoli 5)

Zanellato 5

Henrique 6 (dal 79′ Marrone s.v.)

Messias 6,5

Simy 5,5

Riviere 5,5 (dal 60′ Petriccione 5,5)

Napoli, Lorenzo Insigne può lasciare: ecco il PSG

Napoli, ancora silenzio stampa e battibecco Insigne-Gattuso

Spinazzola, Fiorentina-Roma

Fiorentina-Roma 1-2 , nel ricordo di Astori: le pagelle del match