in

Pagelle Atalanta-Venezia 2-0, Muriel e Maehle eliminano i lagunari

Atalanta-Venezia 2-0, gol e highlights Video Youtube: le fasi salienti della sfida del Gewiss Stadium che ha premiato la compagine orobica

Esultanza (Atalanta)
Esultanza (Atalanta) @Image Sport

Al Gewiss Stadium ci si aspettava una partita equilibrata e alla fine così è stato con Atalanta e Venezia che hanno dato vita ad una partita giocata ad altri ritmi e con le due squadra che si sono studiate moltissimo dal punto di vista tattico. L’Atalanta, nonostante le tante assenze, ha fatto valere la sua superiorità tecnica; coinvolgendo con continuità Muriel, Koopmeiners e Pessina (tra i migliori in campo). La Dea ha sbloccato la partita proprio con Muriel che al 13′ con un azione personale  in area di rigore ha eluso sia l’intervento di un difensore che quello di Lezzerini per poi depositare nella porta sguarnita. Nel secondo tempo, dopo un inizio in affanno, gli orobici alzano il ritmo

Il Venezia, non si è fatto intimorire, respingendo ogni attacco e giocando a viso aperto anche dopo il gol subito. Molto buona l’organizzazione difensiva degli uomini di Zanetti che hanno sempre trovato il modo di ripartire dopo gli attacchi nerazzurri.

Atalanta-Venezia 1-0, gol e highlights Youtube: primo tempo

L’incontro si apre con un forte pressing dell’Atalanta con Muriel che al 2′ avanza sulla fascia di sinistra e mette in mezzo un cross velenoso su cui Pessina interviene senza trovare la coordinazione giusta per concludere in porta. Si va vedere anche il Venezia con un contropiede al 6′ non finalizzato da Okereke che colpisce strozza troppo il pallone. La partita si accende al minuto 12 con il gol atalantino grazie a Muriel al 12′, che conclude un’azione personale.  Il gol viene convalidato dopo essere stato controllato al VAR dopo un tocco di braccio molto dubbio.  L’Atalanta cerca subito il 2-0 al 20′ ma Lezzerini è bravo ad intervenire sul tiro di Pezzella imbeccato bene da Muriel. Il Venezia approccia alla sfida con molta personalità ed organizzazione contenendo gli attacchi avversari come al 22′ quando lo schema su punizione dei padroni di casa fallisce. Gli arancioneroverdi ripartono e al 27′ il tiro a giro di Kiyine deviato da un difensore di casa.

Al 32′ l’Atalanta conquista una punizione molto interessante al limite dell’area ma la barriera degli ospiti respinge il pallone. Gli orobici continuano a giocare nella metà campo del Venezia e al 35′ Pessina libera il trio che però viene ribattuto .Uno dei protagonisti è Luis Muriel che un minuto più tardi serve di tacco Freuler per un cross che trova la pronta risposta di Lezzerini. Al 43′ ci prova anche Koopmeiners che di testa trova solamente la traversa che spedisce fuori il tentativo dell’olandese. Il primo tempo termina senz’altre occasioni e con la partita aperta.

Atalanta-Venezia 2-0, gol e highlights Youtube: secondo tempo

Nella ripresa, Paolo Zanetti cambia Schnegg ed Henry per Okereke e Molinaro. Il secondo tempo si apre con il tentativo di Hateboer al 47′ il cui destro va lago di poco. Risponde subito il Venezia con Crnigoj che al 49′ si vede annullare un gran gol al volo per carica sul portiere. L’Atalanta va però vicina al 2-0 con Pezzella che al 56′ piazza un destro sul secondo palo che colpisce in pieno il palo. Al 61′ per i lagunari entra Heymans per Kiyine ma i bergamaschi restano molto pericolosi trovando un calcio di punizione al 65′ che viene tirato proprio sull’estremo difensore veneto che allunga in angolo. Gasperini cambia al 65′ con De Roon che sostituisce Scalvini. Il Venezia si divora un grande occasione per l’1-1 con Musso che compie un’uscita disperata su Henry che aveva approfittato di un errore del portiere argentino.

Al 73′ il tecnico atalantino corre ai ripari facendo uscire Pezzella per Maehle e Muriel che lascia spazio a Pasalic. Anche il Venezia cambia facendo entrare al 78′ Peretz per Fiordilino. All’81’ ci prova Maehle a giro ma il tiro viene deviato in angolo e sul successivo corner Demiral che svetta a centro area, ma la sua girata aerea finisce sopra la traversa. Ma all’88’ i padroni di casa chiudono la partita con l’esterno danese da poco entrato che finalizza un contropiede portato avanti da lui e Pasalic. La partita tramonta dopo i tre minuti di recupero con l’Atalanta che approda ai quarti, dove affronterà la vincente di NapoliFiorentina.

Pagelle Atalanta

Musso 6
Scalvini 6.5 (66′ De Roon 6)
Demiral 6.5
Palomino 6
Hateboer 7
Freuler 6
Koopmeiners 7
Pezzella 6.5 (73′ Maehle 7)
Pessina 6.5
Miranchuk 6
Muriel 7 (73′ Pasalic 6)

Pagelle Venezia

Lezzerini 6
Svoboda 5,5
Ampadu 6
Caldara 6,5
Crnigoj 6 (55′ Mazzocchi 6)
Fiordilino 5,5 (77′ Peretz 6)
Tessmann 5,5
Molinaro 5 (46′ Schnegg 5,5)
Kiyine 5,5 (62′ Heymans 6)
Okereke 5,5 (46′ Henry 6)
Johnsen 6