in

Pagelle Atletico Madrid-Milan 0-1: Messias tiene in vita i rossoneri

Il Milan passa sul campo dell’Atletico Madrid 1-0 e tiene vivo il discorso qualificazione: decisivi i cambi di Pioli, tra cui quello di Messias, match winner della gara

Messias, trequartista del Milan
Messias, trequartista del Milan

Serviva una vittoria al Milan questa sera in casa dell’Atletico Madrid per continuare a coltivare il sogno qualificazione e vittoria è stata: al Wanda Metropolitano gli uomini di Pioli hanno battuto i padroni di casa 1-0 grazie ad una rete di Messias al minuto 87. Tre punti fondamentali nella rincorsa ad una qualificazione che dopo il girone di andata sembrava essere irraggiungibile e che adesso, a novanta minuti dal termine, potrebbe trasformarsi in realtà. Il 7 dicembre nell’ultimo match contro il Liverpool di Klopp bisognerà ottenere un’altra vittoria e sperare che il Porto non faccia lo stesso contro i colchoneros.


Scarica la nostra App


Atletico Madrid-Milan: la cronaca del match

In un Wanda Metropolitano tutto esaurito si affrontano la terza e la quarta del girone B di Champions League. Avvio di gara con il freno a mano tirato per entrambe le squadre: da un lato l’Atletico, a cui il pari può pure andare bene, dall’altro il Milan con il coltello tra i denti, consapevole di dover vincere a tutti i costi per tenere accesa la fiammella della qualificazione. La prima vera occasione della gara si ha al 18′ con de Paul che calcia alto sopra la traversa. Pochi minuti dopo ci prova Kalulu con un timido colpo di testa che si spegne adagio sulle braccia di Oblak. Al 33′ occasione rossonera con Theo Hernandez, il suo sinistro però ha tanta potenza ma poca precisione. La prima frazione si conclude sullo 0-0, poche emozioni e tanto nervosismo vista l’importanza della posta in palio.

Atletico Madrid-Milan
Atletico Madrid-Milan

Nella ripresa il copione non cambia, partita molto spezzettata a causa dei numerosi falli. Tra il 47′ e il 49′ doppia occasione, una per parte: prima è Saelemekers a impensierire il portiere dei colchoneros con un tiro debole da fuori area, poi invece ci prova Lemar ma l’esito è pressoché identico. La squadra di Pioli, rinvigorita dalle buone notizie provenienti da Anfield, inizia a farsi vedere più spesso dalle parti della difesa spagnola. Al 62′ in seguito ad una punizione ci prova Kjaer ma il pallone va sopra la traversa. Girandola di cambi a metà della ripresa, tra di essi c’è anche Zlatan Ibrahimovic, autore di una bella quanto inutile doppietta nell’ultimo trasferta a Firenze. Dai piedi dello svedese si sviluppa la più grande chance rossonera della ripresa, Messias mette un filtrante in mezzo all’area e Bakayoko spara a colpo sicuro ma sulla sua strada trova Savic che, da terra, salva con il ginocchio la sua porta.

Seguiranno due tiri abbastanza velleitari di Florenzi e de Paul, tra i migliori dell’Atletico Madrid. Quando ormai la partita si stava avviando verso la parità la formazione rossonera, in una delle ultime fiammate, trova la rete del vantaggio grazie ad un’incornata del Profeta Messias, al suo primo gol in Champions League. Tre punti fondamentali per i Diavoli che salgono a quota 4 punti in classifica agganciando proprio la formazione di Simeone. Si deciderà tutto tra due settimane, a San Siro, bisognerà battere il Liverpool per qualificarsi.

Pagelle Atletico Madrid

Oblak 6
Savic 6
Gimenez 5,5
Hermoso 6 (Renan Lodi 5,5)
Koke 6
Llorente 6
de Paul 6 (Vrsaljko s.v)
Lemar 6 (Correa 6)
Carrasco 5,5
Griezmann 5,5 (Kongdobia s.v)
Suarez 5 (Cunha 5,5)

Pagelle Milan

Tatarusanu 6
Theo Hernandez 6
Romagnoli 6,5
Kjaer 6,5
Kalulu 6 (Florenzi 6)
Kessie 6,5
Tonali 6 (Bakayoko 6)
Krunic 5,5 (Messias 7)
Saelemaekers 5,5
Brahim Diaz 5,5 (Bennacer s.v)
Giroud 5,5 (Ibrahimovic 6)