https://www.youtube.com/watch?v=wVSMLw1k8VQ%5B/embed%5D
Esultanza Cagliari, gol Joao Pedro
in

Pagelle Cagliari-Bologna 2-1, gol e highlights video YouTube: Orsolini illude Mihajlović, Pavoletti e Pereiro la ribaltano

Il Cagliari batte il Bologna e si porta ad un solo punto dalla zona salvezza: di Riccardo Orsolini il vantaggio felsineo, ma Leonardo Pavoletti e Gastón Pereiro portano i tre punti in Sardegna

Nell’ultimo posticipo della ventunesima giornata di Serie A il Cagliari batte il Bologna per 2-1 in rimonta e conquista tre punti fondamentali per la lotta salvezza. Succede tutto nel secondo tempo. Dopo il vantaggio di Riccardo Orsolini su punizione, sono Leonardo Pavoletti e, in pieno recupero, Gastón Pereiro a ribaltare il punteggio. Il Bologna scivola quindi al dodicesimo posto, con 27 punti e una partita da recuperare, ad una sola lunghezza dal gruppo formato da Torino, Sassuolo ed Empoli. Gli isolani sono ancora terzultimi, a 16, ma distano ormai un solo punto dal Venezia e due dallo Spezia.

Pavoletti
Leonardo Pavoletti, attaccante Cagliari @Image Sport

Sintesi della partita

Primo tempo

Le due squadre iniziano la gara con formazioni pesantemente rimaneggiate a causa delle tante positività al Covid-19 e dei giocatori impegnati in Coppa d’Africa. I padroni di casa schierano il giovane Giorgio Altare nel terzetto difensivo insieme ad Andrea Carboni e al nuovo arrivo Matteo Lovato, alla seconda consecutiva da titolare. In avanti, a causa dell’assenza di Keita Baldé, convocato in Nazionale, è Leonardo Pavoletti a fare coppia con Joao Pedro. Per i felsinei mancano Aaron Hickey, sostituito in difesa da Binks, e Musa Barrow, impegnato in Coppa d’Africa. In attacco sarà Orsolini ad affiancare Arnautović. La partita parte con le due squadre che si sfidano a viso aperto, con un gioco offensivo e pressing alto. Le prime folate offensive sono degli uomini di Mihajlović, che però non riescono a trovare lo spazio necessario per il tiro. La prima vera occasione da gol, infatti, capita al 14′ sui piedi di Raoul Bellanova, che su un cross basso di Lykogiannis, con Skorupski già battuto, da posizione defilata trova un clamoroso palo. Il Bologna prova a far male con una serie di ripartenze che mettono in crisi la difesa avversaria e costringono al fallo e al giallo sia Altare che Carboni. Al 23′ è Theate ad impegnare Cragno con un tiro al volo sul quale il portiere dei sardi si supera, deviando in calcio d’angolo. Cinque minuti dopo, Alberto Grassi prova la conclusione da fuori, ma Skorupski ci arriva. Da qui in poi, il primo tempo si trascina stancamente verso la fine, con soli due acuti di Arnautović da una parte e di Joao Pedro dall’altra nel finale. Le due squadre vanno quindi al riposo sullo 0-0.

Orsolini (Bologna)
Orsolini (Bologna)

Secondo tempo

Nella seconda frazione di gara, il Bologna sembra essere la squadra più decisa a sbloccare il punteggio. I tentativi dei felsinei di avvicinarsi alla porta avversaria vengono ripagati al 53′, quando Lykogiannis atterra Andreas Skov Olsen molto vicino all’area di rigore. Sulla punizione che segue è Riccardo Orsolini a sbloccare il punteggio con una parabola meravigliosa che si alza sopra la barriera e scende giusto in tempo per insaccarsi alle spalle di un incolpevole Cragno. Terzo gol nelle ultime tre presenze per l’attaccante, che sembrava essere stato messo ai margini e vicino alla partenza ma che ora pare tornato in fiducia. Dopo solo due minuti, Arnautović prova a raddoppiare, ma la difesa rossoblu è attenta ed evita pericoli. Walter Mazzarri fa entrare quindi Dalbert per Lykogiannis e Pereiro per Deiola. Mihajlović è invece costretto a togliere Bonifazi, infortunato, e a far entrare Lorenzo De Silvestri. Al 70′ una lunga rimessa di Dalbert trova Gastón Pereiro, il quale serve Pavoletti che, lasciato libero all’interno dell’area piccola, batte Skorupski in spaccata e segna il gol del pareggio. Il Bologna si riversa in avanti e trova un palo sempre con Orsolini al 76′. Due minuti dopo, il Cagliari deve fare a meno proprio dell’autore del gol, uscito in barella. Il numero 30 non riesce a recuperare e a tornare in campo, e viene quindi sostituito da Zappa, con Mazzarri che prova a difendere il pareggio. Dopo un altro palo, stavolta da parte di Skov Olsen, all 82′, anche l’altro goleador Orsolini deve abbandonare il terreno di gioco a causa di un infortunio. Al minuto 89 entra quindi Falcinelli, per gli ultimi assalti degli uomini stasera in giallo. Nel recupero, però, arriva la beffa: un passaggio filtrante di Joao Pedro trova Pereiro, che sulla marcatura di Theate calcia sul primo palo. Skorupski, un po’ disattento, si fa beffare e la palla entra in rete: 2-1 e vittoria in extremis del Cagliari, che dopo quelli conquistati contro la Sampdoria trova altri tre punti preziosissimi in chiave salvezza.

Gaston Pereiro (Cagliari)
Gaston Pereiro (Cagliari)

Pagelle Cagliari

Cragno 7

Altare 6

Lovato 6

Carboni 6

Bellanova 6.5

Grassi 6

Marin 6.5

Deiola 5.5 (dal 63′ Pereiro 7.5)

Lykogiannis 6 (dal 58′ Dalbert 6.5)

Joao Pedro 6

Pavoletti 7 (dall’80’ Zappa s.v.)

Pagelle Bologna

Skorupski 5

Bonifazi 6 (dal 65′ De Silvestri 6)

Binks 5.5

Theate 5.5

Skov Olsen 5.5

Soriano 6

Dominguez 6.5 (dal 93′ Viola s.v.)

Svanberg 5.5

Dijks 5.5

Orsolini 7 (dall’89’ Falcinelli s.v.)

Arnautović 5.5