in

Pagelle Juventus-Sassuolo 1-2: Maxime Lopez firma l’impresa dei neroverdi a tempo scaduto

Impresa del Sassuolo che nel decimo turno di Serie A espugna l’Allianz Stadium battendo 2-1 la Juventus: decisiva la rete di Maxime Lopez al 95′

Esultanza Frattesi, Juventus-Sassuolo 1-2 @Image Sport
Db Milano 27/10/2021 - campionato di calcio serie A / Juventus-Sassuolo / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Davide Frattesi

Juventus-Sassuolo 1-2: Maxime Lopez stende i bianconeri

La Juventus viene clamorosamente battuta in casa dal Sassuolo nel match valevole per la decima giornata di Serie A. I bianconeri giocano meglio, soprattutto nel primo tempo, ma si fermano al palo di Dybala, mentre i neroverdi colpiscono al tramonto della prima frazione con Frattesi. Nella ripresa i ragazzi di Allegri vanno con insistenza alla ricerca del pareggio, ma sono imprecisi sotto porta, e quando non lo sono, i difensori avversari salvano sulla linea, è assedio per tutto il secondo tempo e a un quarto d’ora dal termine della sfida Mckennie la pareggia. Nel recupero, però, arriva un’altra grande sorpresa: il Sassuolo colpisce in contropiede con Maxime Lopez e sbanca l’Allianz Stadium.


Scarica la nostra App


Esultanza Sassuolo @Image Sport
Esultanza Sassuolo @Image Sport

Juventus-Sassuolo 1-2: la cronaca della partita

Partono meglio i padroni di casa, che si presentano con un atteggiamento aggressivo e propositivo e si rendono pericolosi gia al 1′: punizione di Chiesa, colpisce al volo Bonucci ma non inquadra lo specchio della porta. Al 7′ parte De Sciglio in percussione, il suo cross viene deviato e impegna Consigli, che mette in angolo. Quattro minuti dopo lo stesso terzino italiano si fa male in un contrasto con Frattesi e deve uscire dal campo per un problema al ginocchio, venendo sostituito da Alex Sandro.

I ritmi della partita calano e aumentano gli errori nella misura dei passaggi, ma sul finire della prima frazione di gioco i bianconeri si scuotono. al 36′ Locatelli vince un contrasto, la sfera arriva a Dybala che colpisce col mancino ma centra in pieno il palo. Nonostante la squadra di Allegri sembri in controllo, negli ultimi minuti del primo tempo arriva la sorpresa: al 44′ azione in velocità dei neroverdi con Defrel che verticalizza per Frattesi, il quale con un destro a incrociare batte Perin e porta in vantaggio i suoi al riposo.

 


Leggi anche:


 

Nella ripresa i bianconeri partono subito alla ricerca del pari, ma gli ospiti gestiscono bene la palla e fanno correre a vuoto gli avversari, tanto che la prima conclusione dei padroni di casa avviene al 55′, quando Alex Sandro colpisce di testa su punizione di Dybala ma mette sul fondo. Gli emiliani rispondono subito: al 57′ percussione di Berardi che premia l’inserimento di Raspadori, quest’ultimo calcia fuori. Due minuti dopo la Vecchia Signora torna a rendersi pericolosa: palla dentro di Alex Sandro, colpisce a botta sicura Dybala ma Consigli si oppone, poi ci prova Chiesa di testa sulla ribattuta, ma mette alto. I neroverdi non si accontentano solo di difendere ma provano anche a raddoppiare con Scamacca, che al 70′ prova la conclusione dal limite dell’area, Perin blocca in due tempi. Passa un minuto e la Juventus torna ad attaccare: cross di Cuadrado, rovesciata di Kaio Jorge, palla a lato. La grande pressione offensiva bianconera viene premiata al 76′: punizione di Dybala, stacco di testa di Mckennie che insacca e fa 1-1.

Weston McKennie, centrocampista della Juventus in prestito dallo Schalke 04 @imagephotoagency
Weston McKennie, centrocampista della Juventus in prestito dallo Schalke 04 @imagephotoagency

Continua il forcing dei padroni di casa, ma non ci sono grandi occasioni. Quando sembra che le due squadre possano accontentarsi del pareggio, però, arriva un altro colpo di scena: al 95′, il Sassuolo orchestra un contropiede devastante, con Berardi che lancia in profondità Maxime Lopez, il quale davanti a Perin lo supera con un tocco sotto e condanna la Juventus alla sconfitta, regalando al tempo stesso l’impresa ai neroverdi. La squadra di Allegri subisce una pesante battuta d’arresto, per il morale ma soprattutto per la classifica: il Milan capolista è ora a -13.

 

 

 

 

PAGELLE JUVENTUS

Perin           6,5

Danilo         5,5  (Kulusevski S.V.)

Bonucci       5

de Ligt          5

De Sciglio    6    (Alex Sandro 5,5)

Chiesa         5,5

Mckennie     6,5

Locatelli       6     (Arthur S.V.)

Rabiot          5,5  (Cuadrado 5)

Dybala         6,5

Morata         5     (Kaio Jorge 6)

 

PAGELLE SASSUOLO

Consigli           7

Muldur             6  (Harroui S.V.)

Ayhan              6,5

Ferrari              5,5

Rogerio            6

Frattesi             7,5 (Toljan 6)

Maxime Lopez  7

Berardi              7

Raspadori         6,5  (Scamacca 6)

Traoré                6,5 (Chiriches S.V.)

Defrel                 6,5  (Henrique S.V.)