in

Pagelle Milan-Manchester United 0-1, Pogba qualifica i Red Devils: Pioli a testa alta

Il cuore e il coraggio non bastano ad un Milan incerottato per accedere ai quarti di finale: al Manchester United è sufficiente un gol di Pogba per qualificarsi al turno successivo

Pogba, centrocampista del Manchester United @imagephotoagency

Il Milan a caccia di un’impresa. A San Siro arriva il Manchester United, intenzionato a ribaltare l’1-1 dell’andata per raggiungere i quarti di finale di Europa League. Rossoneri in piena emergenza, con Pioli costretto a fare a meno di Leao, Mandzukic e Rebic in attacco e di Calabria e Romagnoli in difesa. In condizioni precarie Bennacer e Ibrahimovic, tornati a disposizione dopo i rispettivi infortuni. Meno preoccupante la situazione dei Red Devils, che ritrovano Pogba, Van de Beek, Rashford e De Gea.

Inizio più aggressivo per la squadra di Solskjaer, ma dopo le schermaglie iniziali è il Milan a tenere il pallino del gioco e a controllare i ritmi della partita, forte dell’1-1 conquistato all’Old Trafford in zona Cesarini. Tomori presidia in modo sontuoso la porta di Gianluigi Donnarumma e, nonostante le assenze in attacco, i rossoneri provano più volte ad affacciarsi nell’area di rigore avversaria con Theo Hernandez, ma soprattutto con Krunic, che spreca da posizione centrale negli ultimi minuti di un primo tempo non proprio entusiasmante. La partita, però, cambia al minuto 46 quando, tra le fila dei Red Devils, esce un impalpabile Rashford ed entra Paul Pogba. Bastano precisamente due minuti al centrocampista francese per sfruttare un rimpallo in area di rigore, calciando sul primo palo da posizione ravvicinata e trovando il gol che sblocca il match. Ma il Milan è tutt’altro che arrendevole e decide di affidarsi a Zlatan Ibrahimovic, entrato al posto di Castillejo. E la cura Ibra non può che fare bene all’attacco rossonero in termini di peso e concretezza, come dimostra lo stesso svedese al 74′ con un colpo di testa che trova però un ottimo intervento di Henderson. Pogba è devastante, ma la squadra di Pioli continua a crederci fino alla fine con coraggio e determinazione senza, però, riuscire a scalfire la porta inglese. I rossoneri, così, escono a testa alta dall’Europa League, a passare è il Manchester United.

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

Pagelle Milan

Donnarumma 6

Kalulu 6,5 (dal 65′ Dalot 5,5)

Tomori 7

Kjaer 6,5

Hernandez 6

Meité 5

Kessié 6

Saelemaekers 6,5

Calhanoglu 6

Krunic 6 (dal 72′ Brahim Diaz 6)

Castillejo 5 (dal 65′ Ibrahimovic 6,5)

Paulo Fonseca (Roma) in conferenza stampa

Shakhtar-Roma, Fonseca: “Per la prima volta ai quarti! Importante vincere qui”

David Neres

Europa League, Ajax e Villareal non fanno sconti: Slavia Praga ai quarti