Ag Napoli 01/08/2020 - campionato di calcio serie A / Napoli-Lazio / foto Alessandro Garofalo/Image Sport nella foto: esultanza gol Fabian Ruiz
in

Pagelle Napoli-Udinese, Osimhen non segna ma è inarrestabile

Il Napoli rifila un pokerissimo all’Udinese e si porta momentaneamente al secondo posto in classifica.

Il Napoli fa il suo dovere e ottiene un’importantissima vittoria in ottica piazzamento Champions League. La squadra di Gattuso ha avuto la meglio sull’Udinese per 5 reti a 1, nella gara valevole per la 36esima giornata di Serie A. Allo stadio Diego Armando Maradona il Napoli si è subito reso pericoloso fin dai primi minuti con Di Lorenzo al 10° che però calcia alto sopra la traversa. 7 minuti dopo da calcio d’angolo è ancora il Napoli ad andare vicino al vantaggio con un colpo di testa di Osimhen ma anche in questo caso non centra lo specchio della porta e finisce fuori. Dal 22° al 27° l’Udinese prova ad uscire, proponendo anche qualche manovra elaborata con Okaka e Pereyra che però calcia alto. Al minuto 28 arriva il primo gol dell’incontro e porta la firma di Zielinski, abile a sfruttare una respinta di Musso su tiro di Osimehn e ad insaccare a porta vuota: 1 a 0 Napoli. La squadra di Gattuso va così a segno per la 24 partita consecutiva, eguagliando un record del 1975. Passano appena 3 minuti e Zielinski si veste da uomo assist servendo Fabian Ruiz, che dal limite dell’area lascia partire un bel tiro a giro che si infila sotto l’incrocio e che porta i partenopei sul 2 a 0. Al minuto 41 l’Udinese trova la rete che accorcia le distanze con Okaka. L’ex attaccante fra le altre della Roma si libera della marcatura di Manolas e calcia sul palo lontano dove Meret non riesce ad arrivare. Poco altro fino al fischio di chiusura del primo tempo sul punteggio di 2 a 1 per il Napoli.

Secondo Tempo

Nella ripresa la musica non cambia e sono sempre i partenopei a fare la partita e a trovare la via della rete. Al minuto 51 Lozano prova a prendere le misure con un tiro da fuori che finisce alto ma poco dopo trova il gol del 3 a 1. Il numero 11 sfrutta un errore del portiere dell’Udinese Musso che lo serve involontariamente e davanti alla porta mette dentro con facilità. Nonostante il passivo la squadra di Gotti si porta in attacco e quasi sfiora il gol del 2 a 3 con Ouwejan, entrato al posto di Becao, che colpisce l’incrocio. Sempre Ouwejan ci riprova poco dopo ma il suo tiro non è preciso. Nonostante gli sforzi dell’Udinese arriva il gol del 4 a 1 del Napoli al minuto 66 e a firmarlo è Di Lorenzo, abile su calcio d’angolo a farsi trovare pronto su una respinta di Musso dopo un colpo di testa di Manolas. Gattuso fa uscire alcuni dei suoi dopo il gol della sicurezza facendo entrare Mertes, Elmas e Politano al posto di Osimehn, Zielinski e Lozano. Il Napoli controlla e continua ad attaccare sempre con Insigne che al minuto 92 trova il gol del 5 a 1. 108 reti in serie a per il capitano con la maglia della sua città. L’arbitro Calvarese fischia la fine della partita che porta la squadra partenopea momentaneamente al secondo posto con 73 punti. L’Udinese, forse uscita con un passivo troppo pesante oggi, resta al 12esimo posto a 40 punti. Il Napoli visto oggi ha nelle proprie mani il pass per la Champions.

Pagelle Napoli

Meret 6,5

Di Lorenzo 7

Manolas 6

Rrahmani 6

Hysaj 6 (83′ Mario Rui s.v.)

Fabian Ruiz 7,5

Bakayoko 6,5 (83′ Demme s.v.)

Lozano 7 (75′ Politano 6)

Zielinski 7 (75′ Elmas 6)

Insigne 7

Osimhen 7,5 (70′ Mertens 6)

Pagelle Udinese

Musso 5

Becao 5 (54′ Ouwejan 6)

Bonifazi 5,5

Zeegelaar 5 (76′ Samir s.v.)

Molina 6

De Paul 5,5

Walace 5 (54′ Forestieri 5,5)

Makengo 6 (85′ Palumbo s.v.)

Stryger Larsen 5,5

Pereyra 5

Okaka 6,5 (76′ Micin 5)

Sullo stesso argomento  Mario Rui ai saluti: Napoli, lo scambio è servito
Pjanic giocatore del Barcellona

Calciomercato Juventus, suggestione scambio Pjanic-Bentancur

Dirigenza della Juventus (Paratici, Nedved, Agnelli, Elkann) @Image Sport

Juventus, la rivoluzione riguarderà anche la dirigenza