in

Pagelle Sassuolo-Cagliari 2-2: in gol i bomber al Mapei Stadium

Finisce in parità il match delle 12:30 fra Sassuolo e Cagliari: in gol Scamacca e Keita nel primo tempo; seconda frazione decisa dai rigori di Berardi e Joao Pedro

Reggio Emilia 21/11/2021 - campionato di calcio serie A / Sassuolo-Cagliari / foto Image Sport nella foto: esultanza gol Gianluca Scamacca

Sassuolo-Cagliari 2-2, gol e emozioni al Mapei Stadium

Termina sul risultato di 2-2 il lunch match fra Sassuolo e Cagliari: una partita divertente, giocata a viso aperto da due squadre che, alla fine, tornano a casa con un punto che lascia entrambe insoddisfatte. Neroverdi avanti sul finire del primo tempo con Scamacca, al quale risponde quasi immediatamente il gran gol di Keita Balde. Secondo tempo deciso da due calci di rigore: al 52′ è Berardi a riportare davanti il Sassuolo; risposta sarda affidata invece a Joao Pedro, che al 56′ batte Consigli e riporta il punteggio in parità. Cagliari che resta dunque ancorato all’ultimo posto in classifica, col pareggio che gli consente soltanto di agganciare la Salernitana (impegnata alle 15:00 contro la Sampdoria) a quota 7 punti. Sale invece a 15 punti il Sassuolo, che si porta momentaneamente a +1 da Torino e Udinese, che domani chiuderanno la 13ª giornata di Serie A.


Scarica la nostra App


Sassuolo Cagliari 2-2, la cronaca del match

Partono entrambi aggressivi Sassuolo e Cagliari, provando ad alzare la pressione già nella trequarti avversaria. Al 7′ la prima occasione per il Sassuolo, con Frattesi che, innescato da un buon pallone filtrante di Traoré, non riesce a sorprendere Cragno da posizione ravvicinata: il portiere rossoblù risponde presente con un grande intervento. Al 13′ padroni di casa ancora vicini al gol con Scamacca, che dall’interno dell’area raccoglie un buon cross di Frattesi, ma il suo tiro, quasi a botta sicura, si spegne alto sopra la traversa: il Sassuolo spreca una clamorosa opportunità. La partita prosegue con ritmo alto e squadre aperte, ma sono sempre i neroverdi a creare le principali opportunità: al 26′ un tiro cross di Ferrari trova Raspadori sul secondo palo, ma ancora una volta il tiro non trova lo specchio della porta.

Due minuti dopo il primo squillo del Cagliari, con una gran conclusione al volo di Raoul Bellanova che chiama in causa Consigli, che respinge senza troppi problemi. Il Cagliari prende fiducia e si riaffaccia dalle parti di Consigli con Ceppitelli, che sfrutta il buon calcio d’angolo battuto da Lykogiannis e incorna il pallone di testa, ma questo si infrange sulla traversa. Al 37′ un buon recupero di Traoré lancia il contropiede di Berardi, che è bravissimo a mettere Scamacca davanti a Cragno: l’attaccante stavolta non sbaglia e infila il pallone sul primo palo. Sassuolo in vantaggio: è 1-0. Non passano neanche tre minuti che Keita Balde si inventa il gol del pareggio: al 40′, l’attaccante riesce a girare in rovesciata il cross di Naithan Nandez, infilando il pallone sotto al sette della porta di un incolpevole Consigli e regalando a Mazzarri il gol di un fondamentale 1-1. Squadre che tornano dunque negli spogliatoi con il risultato in parità.

Reggio Emilia 21/11/2021 – campionato di calcio serie A / Sassuolo-Cagliari / foto Image Sport
nella foto: Alberto Grassi-Giacomo Raspadori

Seconda frazione che comincia subito con un’opportunità per i neroverdi, che mandano Berardi a calciare dall’interno dell’area, ma la sua conclusione termine larga sulla sinistra di Cragno. Al 51′ un intervento scellerato di Lykogiannis abbatte Frattesi all’interno dell’area: pochi dubbi per l’esordiente Baroni, che non può fare altro se non indicare il dischetto. Dagli undici metri va Domenico Berardi, il quale spiazza freddamente Cragno e riporta in vantaggio il Sassuolo: è 2-1. Passano cinque minuti e stavolta è Frattesi a commettere la più grossa delle ingenuità: dopo essersi procurato il rigore, è lui ad abbattere Joao Pedro dentro l’area, costringendo Baroni a fischiare il secondo tiro dagli undici metri. Dal dischetto va proprio Joao Pedro: il brasiliano batte Consigli e sigla il gol del 2-2.

Uomini di Dionisi nuovamente pericolosi al minuto 61, con il destro di Traoré che trova l’opposizione di un provvidenziale Lykogiannis, il quale riscatta – solo parzialmente – il grossolano errore di prima. Negli ultimi quindici minuti, la qualità che ha contraddistinto i primi tre quarti di gara cede il passo alla crescente stanchezza delle due formazioni: Dionisi sceglie dunque di giocarsi la carta Defrel, che al 74′ prende il posto di uno sfinito Scamacca. Dopo appena tre minuti dal suo ingresso in campo, è proprio il francese ad andare vicino al gol, ma la sua conclusione viene respinta da un bel tuffo di Cragno. Sassuolo che si sbilancia in avanti e Cagliari che tenta il colpaccio nei minuti finali: a sei dal novantesimo, una deviazione sul cross di Nandez per poco non sorprende Consigli, ma il portiere neroverde riesce, con un colpo di reni, a evitare la beffa. Partita che termina dunque con un 2-2 che, probabilmente, non soddisfa pienamente nessuno degli allenatori.

Pagelle Sassuolo

Consigli 6,5

Toljan 5,5

Ayhan 6,5

Ferrari 6

Rogerio 6 (Kyriakopoulos s.v.)

Frattesi 6

Lopez 6

Traorè 6,5 (Matheus Henrique s.v.)

Berardi 7

Raspadori 5,5 (Muldur s.v.)

Scamacca 6,5 (Defrel 6)

Pagelle Cagliari

Cragno 7

Zappa 5,5 (Caceres 6)

Ceppitelli 6

Carboni 5

Lykogiannis 5

Bellanova 6,5

Marin 5,5 (Oliva s.v.)

Grassi 6 (Deiola 6)

Nandez 6,5

João Pedro 6,5

Keita Baldé 7 (Pavoletti s.v.)