Brunetta (Parma) @Image Sport
in

Parma, da Sohm a Brunetta: si riparte dai giovani

Nella sfortunata partita con l’Atalanta si sono messi in evidenza Sohm e Brunetta, due dei giocatori da cui potrebbe ripartire il Parma che tenterà l’immediata risalita in Serie A

Parma, Krause si affida a Ribalta

Nonostante ci sia un finale di campionato da onorare il Parma sta già pensando alla programmazione della prossima stagione di Serie B, categoria in cui i ducali hanno fatto mestamente ritorno dopo 3 anni di permanenza nella massima serie. In quest’ottica il presidente Krause ha deciso di affidare il coordinamento dell’area tecnica a Javier Ribalta, dirigente spagnolo che nonostante la giovane età ha già accumulato diverse esperienze, sia in Italia che all’estero.

L’intento della società gialloblu è quello di dare vita a un progetto a lungo termine, tentando l’immediata risalita nella massima serie tramite la valorizzazione di giovani di qualità. Due dei giocatori che potrebbero far parte del nuovo ciclo sono Sohm e Brunetta, fra le poche note liete nell’ennesima disfatta stagionale contro la travolgente Atalanta di Gasperini. Il primo è stato prelevato a titolo definitivo dallo Zurigo pochi giorni prima dell’inizio del campionato, il secondo è in prestito dal Godoy Cruz ma non è escluso che possa rimanere in Emilia anche nella prossima stagione.

Sohm (Parma) @Image Sport
Sohm (Parma) @Image Sport

Largo ai giovani

Mercato permettendo, fra i principali protagonisti del nuovo Parma targato Ribalta potrebbero esserci anche altri due giovani: i rumeni Man e Mihaila che, seppur a sprazzi, hanno dato sfoggio delle loro buonissime qualità tecniche, guadagnandosi le attenzioni di diversi club di livello. Considerando età, margini di miglioramento e il consistente investimento sostenuto per assicurarsi le loro prestazioni la società ducale farà il possibile per cercare di trattenerli anche in Serie B e renderli il fiore all’occhiello del nuovo ciclo gialloblu di cui potrebbero far parte anche i vari Dierckx, Busi, Balogh e Valenti, giocatori probabilmente ancora acerbi per la massima serie ma con discreti margini di crescita.

Oltre ai vari giocatori in prestito e a Hernani, uno degli elementi più positivi di questa sfortunata stagione, saluteranno sicuramente la compagnia diversi senatori, fra cui Bruno Alves, Gervinho, Cornelius, Kurtic e Kucka. Ma prima di pensare alla costruzione della rosa rimane da sciogliere il nodo della guida tecnica: nonostante abbia ancora 1 anno di contratto la sensazione è che il ciclo di Roberto D’Aversa sia arrivato al capolinea. L’artefice della doppia promozione dalla C alla A, richiamato sulla panchina gialloblu a metà stagione in sostituzione di Liverani, non è riuscito a risollevare le sorti della squadra. Difficile quindi immaginare una sua conferma.

Sullo stesso argomento
Parma, contatti col Napoli: si avvicina Tutino