Inter, Altobelli elegge Lautaro: “Mi piace vederlo con la fascia al braccio”

Investitura ufficiale per Lautaro Martinez da parte di Altobelli, dopo le ultime uscite con la fascia di capitano dell'Inter

Gennaro Curri  - Contributore
3 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

In vista del Derby di Milano di domenica 5 febbraio, Alessandro Altobelli, ex bomber dell’Inter, ha voluto dire la sua a La Gazzetta dello Sport sul centravanti nerazzurro Lautaro Martinez: “Lautaro è la nostra certezza e mi auguro possa fare più gol di me con la maglia dell’Inter. Lui è presente e futuro, è l’uomo giusto per partite come questa. E mi piace anche vederlo con la fascia al braccio”.

Se per l’argentino Altobelli ha pronunciato parole al miele, non si direbbe lo stesso per Lukaku. Il belga sta deludendo, ma un gol nel Derby potrebbe cambiare tutto: “È andato via, poi da quando è tornato non si è più visto il vero Romelu. Certo, un gol al derby potrebbe cambiare la storia di questa sua stagione opaca“. E ancora sulla sfida contro il Milan, Altobelli ha aggiunto: “Il Derby è una gara a sé, quella che aspetti sin dal primo giorno di ritiro e quella che vai a cercare appena escono i calendari. Non si può spiegare, ma da sempre è così e non solo a Milano”.

Inzaghi e il dilemma attacco: dubbi in vista della sfida contro il Milan

Se da un lato il recupero ormai certificato di Romelu Lukaku può essere considerato un valore aggiunto per la seconda parte di stagione dell’Inter, non mancano i grattacapi tattici per Simone Inzaghi. Con il Derby in arrivo, i dubbi del tecnico piacentino su chi schierare dall’inizio nel reparto offensivo si fanno sempre più insistenti. Nelle rotazioni dell’Inter trova finalmente spazio il belga, che è mancato ad Inzaghi nella prima parte di stagione ed è stato schierato dal primo minuto nella sfida di Coppa Italia contro l’Atalanta.

Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter @livephotosport
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter @livephotosport

Inzaghi, però, non può non considerare la grande stagione che sta disputando Edin Dzeko. Il bosniaco, già a 11 gol stagionali, sta vivendo una seconda giovinezza e le possibilità di una sua partenza da titolare aumentano. Il punto fermo rimane ovviamente Lautaro Martinez, responsabilizzato ulteriormente dalla fascia di capitano indossata nelle ultime uscite. E non dimentichiamo Correa: Inzaghi farà di tutto per recuperare psicologicamente l’argentino, che ha voluto fortemente trattenere in nerazzurro.

ARGOMENTI:
Condividi questo articolo