in

Perugia, Alvini cauto: “Organico di valore ma restiamo con i piedi per terra”

L’allenatore del Perugia, Massimiliano Alvini, ha commentato il successo dei suoi contro il Brescia: “Sono felice per quello che stiamo facendo adesso, ma ci aspettano ancora tante battaglie”

Massimiliano Alvini, allenatore della Reggiana
Massimiliano Alvini, allenatore della Reggiana

Dopo il successo sul Brescia, il tecnico del Perugia Massimiliano Alvini ha parlato così della partita ai microfoni di Sky Sport: “Il campionato di B è molto difficile, ma il merito di quello che stiamo facendo è dei calciatori e della società che ha costruito un organico di valore. Il campionato però è ancora lungo e serve rimanere con i piedi per terra. Sono felice per quello che stiamo facendo adesso, ma ci aspettano ancora tante battaglie. Giocare al Curi, nel nostro stadio, è bello e ci da carica. La Curva Nord ci spinge tantissimo e anche sabato lo ha fatto. Col ritorno degli spettatori tutto questo si amplifica. La tesi di laurea a Coverciano su ‘Come battere il Napoli di Sarri’? Io stavo allenando l’Albinoleffe e con Sarri c’è un rapporto di amicizia e scambio di idee. Poi durante un’amichevole col Napoli mi venne in mente l’idea della tesi. Era un Napoli bello come quello di oggi. Ho saputo anche che quella tesi è stata molto letta negli anni. Ne vado fiero e ne sono felice. Fino ad ora mi ha impressionato di più il Pisa in campionato, che ha fatto un percorso straordinario. Bene la Cremonese ma la B rimane difficile per tutte le squadre e anche il ritardo di squadre come il Parma non vuol dire nulla. C’è ancora tanto tempo“.


Scarica la nostra App