Portogallo, Pepe centra un altro record: superato Shilton

L'eterno Pepe continua a rendersi protagonista con il Portogallo: il difensore del Porto, classe 1983, ha stabilito un ulteriore record superando Peter Shilton

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai

Col brivido, il Portogallo centra i quarti di finale, superando la Slovenia ai calci di rigore, grazie soprattutto alle parate di Diogo Costa. Partita divenuta storica, soprattutto per l’eterno Pepe, classe 1983 ma elemento cardine nel reparto difensivo di Roberto Martinez. Il centrale del Porto continua a rendersi protagonista, specialmente per aver abbattuto diversi record di anzianità.

L’ultimo, Pepe l’ha infranto proprio contro la Slovenia, quando all’età di 41 anni e 126 giorni, il difensore ha superato Peter Shilton come giocatore europeo più anziano di sempre a scendere in campo in una fase finale di un Mondiale o di un Europeo. Il portiere inglese era sceso in campo a Italia-Inghilterra, finale 3° posto ai Mondiali del 1990, all’età di 40 anni e 292 giorni.

Si Parla di: