in

Premier League, il Manchester City sa solo vincere: Leicester e United per il secondo posto

Primo posto solitario per la squadra allenata dal tecnico Pep Guardiola, che continua ad inanellare vittorie a raffica staccando tutte le altre squadre avversarie

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City
Pep Guardiola, tecnico del Manchester City

Lo spettacolo della Premier League prosegue settimana dopo settimana: la prima posizione è occupata saldamente dal Manchester City, che continua a vincere e convincere ogni settimana. La squadra allenata dal tecnico Pep Guardiola vince anche contro l’Arsenal grazie ad una rete lampo di Sterling e riesce a blindare l’1-0 fino al termine della partita. Ennesimo clean sheet per Ederson, che può fare affidamento su un sistema difensivo ben collaudato che quest’anno rappresenta il vero punto di forza dei citizens.

Il Manchester City si trova al momento a quota 59 punti in campionato e può vantare un distacco di ben dieci punti sul secondo posto. I soli 15 gol subiti testimoniano quanto sia difficile riuscire a penetrare nel bunker difensivo ideato dal tecnico Pep Guardiola, che ora punta in grande e inizia a sognare la vittoria anche della Champions League, che rappresenterebbe un traguardo storico per il club.

Vardy (Leicester) e Rashord (United)
Vardy (Leicester) e Rashford (United)

Premier League, Leicester e United inseguono

Mentre il Manchester City domina in lungo e in largo, al secondo posto a pari merito si trovano Leicester e Manchester United. I Reds si sono imposti in casa contro il Newcastle col risultato di 3-1, trascinati ancora una volta dalle prestazioni maiuscole di Marcus Rashford e Bruno Fernandes, mentre il Leicester ha espugnato il campo dell’Aston Villa vincendo 1-2. Le due inseguitrici stanno vivendo entrambe dei momenti positivi, in cui la costruzione del gioco è più fluida e le vittorie arrivano con più frequenza.

In ogni caso il City resta inarrivabile, ma le prossime partite saranno determinanti per i piazzamenti in Champions League. Continua la crisi nera per il Liverpool, che perde anche il derby con l’Everton collezionando così la preoccupante quarta sconfitta consecutiva in campionato e scivolando al sesto posto a quota 40 punti. A quota 43 resta il Chelsea che è in un buon momento di forma, ma viene stoppato sul pari da un buon Southampton.

Stefano Pioli, allenatore del Milan @Image Sport

Milan, non è più il 2020: quinta sconfitta dell’anno e squadra in difficoltà

Luis Muriel, attaccante dell'Atalanta

Atalanta, Muriel è una certezza: 14 reti in campionato e testa al Real Madrid