in

Premio Calciobidone 2021: in lizza Dybala, Arthur e Ramsey

Premio Calciobidone 2021, tra i candidati anche Dybala, Arthur e Ramsey: chi sarà l’erede di Eriksen?

Paulo Dybala, attaccante della Juventus
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

E’ davvero tutto pronto per il Premio Calciobidone 2021. E’ caccia all’erede di Eriksen, vincitore nel 2020 dell’Anti-Pallone d’oro per eccellenza. Il portale calcistico a carattere ironico Calciobidoni.it, dedicato esclusivamente ai flop e alle meteore del calcio italiano, ha reso noto i nominativi dei Candidati all’Edizione 2021 del Calciobidone, il sondaggio più temuto dai calciatori, inverso e contrario al Pallone d’Oro.

È stata stilata in queste ore la lista delle possibili superstar 2021, ricca di nomi eccellenti e non certo banali: Arthur e l’attaccante della Juventus Dybala, Kalinic (Verona), Kolarov (Inter), Kumbulla (Roma), Mandzukic (Milan), Muriqi (Lazio), Ramsey (Juventus), Strakosha (Lazio), Vidal (Inter). Gli utenti possono votare come da tradizione su tutti i siti dei media partner, a partire dalla Home del sito organizzatore Calciobidoni.it del Blogger Cristian Vitali. A Gennaio ci sarà la proclamazione di quello che sarà l’erede di l’erede di Christian Eriksen, Calciobidone 2020 in carica, mentre per il “Jolly” il passaggio di consegne avverrà con Douglas Costa (oggi in prestito al Gremio dalla Juventus, dove continua a deludere, con la squadra anche a rischio retrocessione).

Premio Calciobidone: l’Albo d’Oro

L’Albo d’Oro della speciale competizione, attiva dal 2009, ha visto “trionfare”, tra gli altri, tantissimi ex dell’Inter: il portoghese Quaresma nelle prima due Edizioni (2009-2010), il “gordoAdriano della Roma (2011), Kondogbia (2016), il Kalinic milanista (2018), il disastro giallorosso Schick (2019). Ne vedremo davvero delle belle, tra i “peggiori” protagonisti della Serie A. Giunto alla tredicesima edizione, quella precedente è stata vinta da Eriksen, il “premio” è realizzato con la collaborazione della più antica rivista sportiva al mondo, il Guerin Sportivo, della rivista Calcio 2000 (proseguita a rango di rubrica all’interno della testata “TMW Magazine”) e del Blog Calcio Gourmet, con una giuria selezionatrice dove appaiono, tra gli altri, i nomi Ivan Zazzaroni, Direttore di Corriere dello Sport e del Guerin Sportivo, Darwin Pastorin, Daniele Bartocci (Giornalista dell’Anno Le Fonti Awards 2021), Fabiola Rieti (Roma Tv), Vittoria Castagnotto (conduttrice 7 Gold).

Per concludere, come da tradizione, in qualità di “involontario testimonial” in locandina per questa Edizione – sottolineata dal battage “Il peggio dietro la maschera”, in continuità con lo scorso anno – è stato scelto Andrea Pirlo, grande campione da giocatore, ma proveniente da un’annata deludente come trainer dei bianconeri (non a caso non è stato confermato). Come sempre, a gennaio saranno pubblicati i risultati del sondaggio divenuto il più temuto dai calciatori. In bocca al lupo ai candidati per un premio satirico unico nel suo genere.