in

Qualificazioni Mondiali 2022, show in Sudamerica: tonfo Colombia, ok Brasile e Argentina

Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter e della Nazionale argentina
Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter e della Nazionale argentina

Il calcio sudamericano continua a regalare spettacolo, ma soprattutto sorprese. Nelle gare di qualificazione ai mondiali di Qatar 2022 fa scalpore il Ko della Colombia che, in trasferta a Quito, incassa sei reti dall’Ecuador che chiude 4-0 il primo tempo e arrotonda il punteggio nella ripresa. Inutile il calcio di rigore trasformato da James Rodriguez sul finire del primo tempo che serve solamente a rendere meno amara la sconfitta.

Cade a sorpresa anche il Cile, il terzo gol di fila di Arturo Vidal non basta a piegare il Venezuela che si impone 2-1 sulla Roja: decide a ‘9 dal termine l’ex Newcastle Rondon. Si rialza l’Argentina che, dopo l’1-1 casalingo contro il Paraguay, fermato sul 2-2 dalla Bolivia, supera 2-0 a domicilio il Perù con le reti di Gonzalez e Lautaro Martinez. Il big match tra Uruguay e Brasile va alla Seleçao che vince con lo stesso punteggio dell’Albiceleste, ma con le reti di Arthur e Richarlison. La Nazionale di Tite guida la classifica a punteggio pieno, con due lunghezze di vantaggio sulla selezione di Lionel Scaloni.

Arthur, centrocampista della Juventus e della Nazionale brasiliana
Arthur, centrocampista della Juventus e della Nazionale brasiliana

I risultati della 4ª giornata

ECUADOR-COLOMBIA 6-1

VENEZUELA-CILE 2-1

PARAGUAY-BOLIVIA 2-2

URUGUAY-BRASILE 0-2

PERU’-ARGENTINA 0-2

La classifica

BRASILE 12 punti

ARGENTINA 10

ECUADOR 9

URUGUAY 6

PARAGUAY 6

CILE 4

COLOMBIA 4

VENEZUELA 3

BOLIVIA 1

PERU’ 1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

412 points
Upvote Downvote
Tiago Pinto, nuovo direttore generale della Roma

Roma, Friedkin ha scelto: Tiago Pinto è il nuovo direttore generale

Roberto Mancini, allenatore della Nazionale

L’Italia di Mancini può permettersi di sognare