Quando la Juve si sveglia

Federico Bernardeschi, centrocampista della Juventus @imagephotoagency
Federico Bernardeschi, centrocampista della Juventus @imagephotoagency

Possiamo dire che questa stagione calcistica non è per niente favorevole alla Juve che negli ultimi nove anni ha visto stagioni migliori. La Juventus è scivolata di 10 punti dopo che l’Hellas Verona ha pareggiato per 1-1 prima che la capolista Inter battesse il Genoa per 3-0. La corsa verso il titolo di Serie A è seriamente minacciata mentre stanno affrontando la loro peggiore stagione.

La Juve ha raccolto punti, il totale più basso dopo 23 turni dal 2011-12. Ora ha 49 punti, solo tre dietro l’AC Milan e mentre il Milan è ormai nel mirino, l’Inter è ancora molto avanti con 56 punti. Hanno ancora molto su cui lavorare se vogliono difendere il loro titolo in Serie A.

Tuttavia, il club torinese ha vinto il titolo quell’anno, il primo in una serie di nove Scudetti consecutivi. La Juventus è la campione in carica e ha vinto un record di 36 titoli, ma dopo l’inaspettato stallo di sabato scorso a Verona, la Juventus è tornata alla vittoria nella prima partita del 25 ° turno di Serie A, eliminando lo Spezia con tre gol nel secondo tempo. La Juve si è svegliata tardi durante la partita, ma è anche vero che la punizione era eccessivamente severa per la squadra che ha tenuto i bianconeri a zero-zero per tutto il primo periodo ma alla fine quando le sostituzioni fatte da Andrea Pirlo hanno fornito nuove forze ed entusiasmo.

Nella pagina https://www.superstars.it/scommesse avrete l’opportunità di seguire i prossimi eventi e vedere le recensioni sugli eventi.

Invece, chi è stato un vero fuori classe è Federico Bernardeschi con due assist a primo gol del 2021 di Alvaro Morata e Federico Chiesa, prima che Cristiano Ronaldo concludesse la vittoria della Juve totalizzando il suo 767esimo gol in carriera. La stella portoghese ha anche segnato il suo 20 ° gol con la Juventus in Serie A in questa stagione. Perché è significativo? Il gol di ieri sera potrebbe non sembrare molto speciale per la macchina che segna gol, ma le statistiche mostrano che ora è il primo giocatore a segnare almeno 20 gol in uno dei primi 5 campionati europei nelle ultime 12 stagioni.

La partita è stata tutt’altro che una passeggiata per Pirlo, che ha perso il difensore Matthijs De Ligt poco prima del calcio d’inizio ed è stato costretto a cambiare frettolosamente i suoi programmi di formazione. Vedremo se la Juve riuscirà a recuperare e raggiungere Milan e Inter. 

Pelé compie 80 anni

Covid, Pelé si vaccina: “La pandemia non è finita”

Stefano Pioli, allenatore del Milan @Image Sport

Milan-Udinese, i precedenti del match: Pioli insegue l’Inter